SAN BENEDETTTO DEL TRONTO – Si è inaugurato ieri sera il turno numero undici del girone A con l’anticipo televisivo del Bruno Recchioni tra Fermana e Padova, terminato in parità; per i canarini rimandato l’appuntamento con la prima vittoria stagionale, per i biancorossi il secondo punto nelle ultime tre gare. Risultato: la vetta si sta allontanando.
Tra oggi e domani in programma le restanti otto gare. Detto del match del Riviera delle Palme, l’undicesima giornata propone scontri tra le prime forze del torneo e le compagini relegate nei bassifondi della graduatoria.
La capolista Spezia riceve il Novara di mister Cabrini – la posizione dell’ex Mundial appare sempre più in bilico – nella speranza di riprendere il discorso con la vittoria interrotto la scorsa settimana, visto che le inseguitrici fanno ormai sentire il loro fiato sul collo degli ‘aquilotti’. Su tutte il Genoa, lanciatissimo verso la vetta (dista solo un punto) e impegnato sul campo del San Marino. Il Monza sarà invece di scena a Ravenna. I giallorossi, reduci dall’insperato pari maturato all’Euganeo, hanno assoluta necessità di ‘muovere’ la casella che recita una sola vittoria.
Medesima necessità per la Pro Sesto, di scena oggi pomeriggio, che nel derby tutto lombardo al cospetto di un Pavia ormai ristabilitosi (tre vittorie di fila) dal momento di impasse attraversato di recente, proverà a dare il benvenuto a mister Trainini, succeduto in settimana all’esonerato Giancarlo D’Astoli.
Fra le sfide più interessanti in assoluto quella tra il Pizzighettone, ospite al Riviera tra nove giorni, ed il Teramo, divisi da appena una lunghezza in classifica (17 contro 16 a favore dei biancorossi). Due formazioni in salute: i biancazzurri hanno racimolato nove punti nelle ultime quattro partite, mentre gli abruzzesi sono in serie positiva da sei turni.
Secondo derby lombardo della giornata tra la Pro Patria, ancora alla ricerca della prima vittoria casalinga, ed il Lumezzane, desideroso di riscattare il capitombolo interno subìto contro il Pizzighettone. Chiude il quadro della domenica Giulianova-Salernitana. Se in casa granata i 5 gol alla Samb hanno fatto tornare il sereno, i giallorossi nelle ultime quattro giornate hanno collezionato la miseria di due punti.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 285 volte, 1 oggi)