SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Minuti che trascorrono come se fossero ore nell’attesa di sapere di più su quanto sta avvenendo attorno alla Samb, e anche di “capirci di più�, dati i tanti aspetti ancora bui riguardo la trattativa di cessione. Abbiamo nuovamente ascoltato Mario Miele, procuratore (tra i suoi assistiti il milanista Cafù e numerosi altri giocatori, specie brasiliani), che ci ha dichiarato di “sapere che la trattativa è a buon punto ed è prossima alla conclusione�.
Nulla però trapela sull’identità di Alberto Soldini, che tutt’ora, nonostante la certezza del suo nome, resta, appunto, tale. A San Benedetto si è scatenata una gara per ottenere informazioni su Alberto Soldini, in procinto di diventare il prossimo presidente della Samb. Stiamo lavorando alacremente proprio su questo perché, crediamo, sia doveroso, per gli organi di stampa come per i tifosi e per la cittadinanza, poter valutare precedentemente alla conclusione dell’affare il nome dei contraenti. La Samb non è un immobile o un titolo azionario, ma riveste una importanza romantica per tantissimi sambenedettesi.
Con questo vogliamo soltanto stimolare le parti contraenti a dare una visibilità all’accordo già da ora, augurando, a chiunque resti alla guida del club, un sincero in bocca al lupo.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 840 volte, 1 oggi)