SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Il servizio di tesoreria comunale e del servizio di cassa del mercato ittico comunale è stato affidato alla Cassa di Risparmio di Ascoli Piceno.
Punti di forza dell’offerta CARISAP sono risultati il numero di filiali esistenti sul territorio, le ottime condizioni offerte sui tassi attivi sulle giacenze non soggette al vincolo di Tesoreria unica e sui mutui concedibili e il contributo annuale a sostegno di iniziative sociali, assistenziali, sportive e culturali che la banca verserà al Comune (61 mila euro l’anno).
L’appalto avrà inizio dal prossimo primo gennaio fino al 31 dicembre 2010 e la banca non percepirà alcun compenso per questo servizio. Con la sottoscrizione della convenzione, inoltre, la Carisap si impegnerà a mettere a disposizione una serie di servizi aggiuntivi, tra cui la possibilità di effettuare pagamenti on-line su Internet con carta di credito e Pagobancomat e a fornire dieci apparecchi P.O.S. che il Comune installerà presso le sedi di altrettanti servizi per il pagamento delle tariffe tramite bancomat.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 247 volte, 1 oggi)