Sambenedettese Calcio al bivio. Sono già diversi pomeriggi che tal Alberto Soldini, secondo alcune testate giornalistiche locali, dovrebbe avere l’incontro definitivo con la società di Mastellarini & C. Nulla è avvenuto e nulla avverrà nel pomeriggio odierno come sbandierato da più parti. Al massimo fra 24/48 ore potrebbe esserci l’incontro per la firma definitiva. Noi di Sambenedetto Oggi non abbiamo preso sul serio in precedenza certe chiacchiere che volevano, appunto, cosa fatta da tempo. L’incontro avverrà quasi sicuramente tra venerdì e sabato prossimi e ci auguriamo che abbia buon esito. Non impossibile ancora la conferma di Umberto Mastellarini e quindi dell’attuale dirigenza che, in tal caso, sarebbe intenzionata a migliorare la squadra.
Ne approfitto per smentire certe insinuazioni (anche giornalistiche) che vorrebbero l’atttuale presidente già distaccato dai problemi tecnici della formazione rossoblu.
Tutt’altro, martedì scorso a sangue freddo (a caldo domenica a Salerno ha preferito il silenzio come conviene alle persone sagge), ma con molta determinazione, il presidente ha rimproverato squadra e tecnico per la brutta figura rimediata, un 5-0 che la Samb non subiva da quasi 50 anni. Infatti, se c’è una cosa certa in questo momento così complicato è l’attaccamento dei Mastellarini ai colori rossoblu che Umberto avrebbe voluto riportate ai fasti di quanto lui era bambino e veniva fino al “Ballarin? per seguire le gesta della nostra squadra. Nel caso lasciasse la Samb il Giulianova Calcio lo accoglierebbe a braccia aperte. Anche questo è un segnale per il quale la famiglia Mastellarini può andar fiera.
Altro discorso nel caso che la società passasse nelle mani di Alberto Soldini: i programmi sarebbero subito molto ambiziosi dopo un repulisti quasi generale. Tornerebbe in sella anche Remo Croci.
In un mio DisAppunto scrivevo ieri: Soldini, chi è? In effetti tuttora non si sa molto su una persona che, a detta di voci ricorrenti in città, avrebbe un’azienda agricola di 700/800 ettari, un cantiere navale, un’impresa di costruzioni eccetera. Come si vede tutti nomi comuni e nessun nome proprio. Cioè il nome del cantiere, il nome dell’azienda, il nome dell’impresa. L’unica certezza è che non prima delle prossime 24 ore ci sarà un incontro serio nel quale la Samb potrebbe passare di mano.
L’esperienza mi insegna che i problemi calcistici non si risolvono cambiando proprietario, anzi a volte si peggiorano. La speranza e l’ottimismo non devono però mancare mai.
Motivo per cui, anche perchè sollecitato da alcuni lettori, ho intensificato le indagini arrivando a scoprire finalmente un nome proprio: Fiumicino (Fra poco ne sapremo di più ma prima di divulgare altre notizie siamo in cerca di altre certezze. Questione di minuti e ve le comunicheremo).
Gli altri nomi propri sarebbero Mario Miele (fa parte dell’entourage di Cafu?), che sarebbe indicato come nuovo Ds rossoblu. Quanti brutti verbi condizionali ma non ne posso ancora fare a meno. Per l’aspetto tecnico immediato una notizia che farà sicuramente piacere (se vera) ai tifosi rossoblu. Con Soldini arriverebbe subito un rinforzo brasiliano di valore per il reparto difensivo: Carlos Alberto Zago.
Dulcis in fundo: ieri il commercialista della Samb Fraticelli ha ironizzato sul nome di Soldini “Di Soldini conosco solo il navigatore solitario…?.
Avrebbe fatto bene a dire semplicemente che lui era estraneo alla trattativa.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.000 volte, 1 oggi)