CUPRA MARITTIMA – Il 4 Novembre a Cupra si è svolta una solenne celebrazione, per commemorare il ricordo dei caduti di tutte le guerre, alla manifestazione hanno preso parte gli allievi dell’istituto scolastico comprensivo.
Il sindaco Torquati ha spiegato: “Abbiamo voluto rispettare il giorno feriale della ricorrenza, al fine di avere una nutrita partecipazione degli allievi dell’Istituto scolastico comprensivo: scuola materna, elementare e media?.
I ragazzi hanno partecipato sia alla celebrazione religiosa, officiata dal parroco don Luigino Scarponi, il quale in chiesa ha ricordato i caduti, pregando e scongiurando che non avvengano più guerre, sia alla deposizione delle corone nei tre monumenti ai caduti.
Il sindaco ha poi sottolineato che, oltre la preghiera, c’è bisogno di altri valori, come la tolleranza, il rispetto delle regole, il vivere in pace in famiglia, “non si conserva la pace manifestando con la bandiera in mano se poi ci si accapiglia allo stadio per un’antipatia con gli avversari o ci si scontra con le forze dell’ordine per l’insofferenza verso le più elementari regole del vivere comune?.
La massiccia partecipazione della scuola è stata possibile grazie all’importante collaborazione del dirigente scolastico Settimio Marzetti, “Ritengo che, nella giornata del 4 novembre?, ha continuato il sindaco “oltre a rendere gli onori ai caduti di tutte le guerre, ci sia un preciso impegno da parte delle Istituzioni a trasmettere alle nuove generazioni la memoria degli eventi che hanno caratterizzato la storia della nostra Patria?.
Oltre alle istituzioni alla commemorazione hanno partecipato anche l’Avis, la Croce Rossa, la Protezione Civile, l’Associazione Marinai d’Italia, la Società Operaia di Mutuo Soccorso “Gregorio Possenti?, l’Unitalsi, la Capitaneria di Porto e le Forze dell’ordine.
L’esecuzione dell’Inno di Mameli, che è stato cantato dai bambini di quarta e quinta elementare, accompagnati da una rappresentanza della banda di Offida, ha concluso in piazza della Libertà la manifestazione.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 265 volte, 1 oggi)