SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Lo choc di Salerno segna un avvenimento epocale per la storia della Samb. La Sambenedettese infatti non perdeva una partita di campionato con un passivo di cinque reti dal 1962-63: allora i rossoblu si trovavano in Serie B, dove erano stati promossi nel 1955-56: la Samb perse 5-0 a Foggia. Sempre nello stesso campionato, i nostri beniamini furono sconfitti per 5-0 a Brescia. Al termine di quella stagione la Samb retrocesse in Serie C, dove restò fino al 1974, anno della seconda promozione in Serie B.
Scorrendo ancora più indietro nel tempo, risalta la sconfitta con il Marzotto, nel 1957-58, per 6-0 (quintupletta di Biagioli, che, in questo, ha superato Magliocco…)
Forse, agli albori della storia del calcio sambenedettese, potremmo trovare altre sconfitte ancor più rotonde (il calcio tra le due guerre mondiali era una sorta di avventura), ma preferiamo finire qui il nostro calvario di ricerca…

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 489 volte, 1 oggi)