Monteprandone festeggia l’autunno, i suoi colori e i suoi odori con la prima degustazione di vini novelli e di pietanze autunnali Benvenuto Autunno; funghi, tartufi, cinghiale e marroni. Organizzata dall’associazione “I Sapori del Piceno? l’evento ha preso il via domenica pomeriggio alle 18 presso l’ex palazzo del Museo Comunale.
Il dott. Pierpaolo Rastelli della Slow food ha minuziosamente proposto i cinque vini novelli di alcune aziende vitivinicole proveniente dalla zona: dall’ottimo novello per castagne del Conte proveniente dall’azienda De Angelis al fruttato Cavallo di Fuoco dei Colli Ripani, quindi il Gaio Rosso delle cantine di Castignano, il particolare Viole d’Autunno di Mancarano (azienda produttrice di 9000 bottiglie annue) ed infine il Divino dell’azienda Bruni. Il tutto accompagnato da olive all’ascolana, formaggi, salumi provenienti dalla produzione Passamonti e dal ristorante Il 900, bruschette condite con il delicato ed immancabile olio dell’oleificio Censori e infine delle ottime castagne.
La giovanissima associazione nata a gennaio di quest’anno è costituita da sei ristoratori (L’Osteria da Ristretta, il ristorante San Giacomo, il ristornate Piazza dell’Aquila, il ristorante Il Cavaliere, la trattoria Tascapà, il ristorante Il 900 di Centobuchi), due albergatori, tre case vitivinicole e due oleifici (Censori e Sant’Anna).
Scopo dell’associazione è quello di promuovere sul territorio i prodotti tipici della vallata attraverso manifestazioni enogastronomiche. La prima delle manifestazioni “La cucina dello spirito?, avvenuta il 23 luglio presso il chiosco di San Giacomo della Marca, ha riscosso un ottimo successo, tanto che se ne è interessata la trasmissione di Raidue “Sereno Variabile?, condotta da Alberto Bevilacqua e Monica Rubale, trasmessa sabato scorso in televisione..
L’avvenimento ha visto presenti il Sindaco Bruno Menzietti e numerosi cittadini che hanno apprezzato di gran lunga i prodotti tipici autunnali piceni. La presidentessa Ermetina Mira (titolare del ristorante San Giacomo), ci ha confessato di essere pienamente soddisfatta dei risultati ottenuti e che sono in programma per il prossimo anno numerosi nuovi eventi (ad esempio dei corsi di cucina sulle antiche ricette monastiche), mentre sembra che anche diversi operatori di un altro comune della vallata siano pronti ad aderire all’associazione.
Non rimane che degustare i nostri vini novelli e le pietanze autunnali tipiche: prossimo appuntamento l’11 novembre sempre nei ristoranti aderenti all’associazione “I Sapori del Piceno?.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 501 volte, 1 oggi)