Di Dio 6: Macaluso e Zanetti si coordinano malissimo, costringendolo spesso ad intervenire fuori dai pali. Nel primo tempo riesce quasi sempre a metterci una pezza, ma dopo il secondo gol di Magliocco, la difesa si sfalda e nulla può.
Gazzola 4,5: il reparto difensivo è il principale imputato di una disfatta senza precedenti. Appare disorientato dai movimenti dei due centrali, ma ha le sue responsabilità su almeno 2 dei cinque gol della Salernitana
Santoni 4,5: prova a spingere sulla fascia per alleggerire la pressione dei padroni di casa, ma propriodalla sua fascia arrivano le azioni che fanno fare corto circuito alla Samb.
De Rosa 4,5: nel primo tempo non riesce a fare filtro, lasciando costantemente l’iniziativa ai padroni di casa. In molte occasioni, finisce per essere tagliato fuori dalle triangolazioni di Soligo e Di Vicino. Aldilà della prestazione opaca, quello che sconcerta è la assoluta mancanza di una reazione.
Macaluso 4: Magliocco ne fa 4 ed il che è tutto dire. Schierato al centro della difesa, incontra diversi problemi nel coordinarsi con i compagni di reparto, mettendo a rischio, in più di una occasione, la tattica del fuorigioco.
Zanetti 4: incontra enormi difficoltà nel coordinare la difesa schierata a zona. Rimane bloccato in occasione della splendida triangolazione che porta Magliocco a “fulminare? Di Dio e pasticcia in occasione degli altri gol dello stesso centravanti.
Faieta 5,5: in diverse occasioni si ritrova con la palla tra i piedi senza sapere cosa fare, perché sembra che i compagni vadano a nascondersi ma è uno degli ultimi a mollare la spugna.
Paolucci 5: non riesce a mettere ordine in una squadra che sbaglia tutti i movimenti. Nessuno si trova dove dovrebbe essere e nella confusione generale naufraga tristemente
Scandurra 5: spazia in maniera confusa su tutto il fronte d’attacco, privando i vari Faieta, Paolucci e Perrulli di un punto di riferimento in avanti. Riesce ad essere pericoloso solo quando la Samb è sotto d 5 gol.
Perrulli 4: dalle sue accelerazioni vengono le uniche azioni pericolose della Samb. Avrebbe potuto essere il migliore dei rossoblu in una giornata nerissima, ma rovina tutto con una espulsione per proteste, inaccettabile.
Martini 5: nonostante il turno di riposo non è in forma e si vede. Nel primo tempo prova a rincorrere qualche lancio che gli arriva dalle retrovie, ma non mette mai in seria difficoltà Ambrosio. Nella ripresa gioca un quarto dora abbondante, prima di lasciare il posto a De Lucia.
Pepe s.v.: entra in campo a risultato chiuso.
De Lucia s.v.: ha sui piedi l’occasione con cui la Samb avrebbe potuto accorciare le distanze portandosi sul 3 a 1, ma è poco fortunato.
Yantorno s.v.:vale lo stesso discorso fatto per Pepe.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 644 volte, 1 oggi)