QUI SAN BENEDETTO – Un’unica seduta di lavoro per la truppa di Luciano Zecchini che nel pomeriggio ha sudato sul sintetico di Porto d’Ascoli.
Fuori i lungodegenti Rosati, Colonnello, De Pascale e Tedoldi, ha ripreso Martini, ai box ieri per un risentimento al tendine rotuleo sinistro, il quale però, unitamente a Perrulli, sul finire di allenamento ha preferito fermarsi, in via del tutto precauzionale comunque. Semplice affaticamento per i due giocatori rossoblù che non paiono rischiare in vista della gara di dopodomani.
Recuperato Gazzola, dopo l’attacco influenzale che mercoledì scorso lo aveva costretto allo stop, lavora a pieno regime anche Guastalvino, il quale in ogni caso, reduce dallo stiramento alla coscia sinistra, a Salerno pare destinato alla panchina.
Domani mattina la squadra effettuerà la seduta di finitura sempre presso il Ciarrocchi, quando emergeranno le ultime indicazioni in merito al match contro la Salernitana, anche se non paiono esserci dubbi sull’undici che Zecchini contrapporrà ai granata: l’unico ballottaggio pare sussistere sulla corsia sinistra di difesa, dove potrebbero contendersi una maglia da titolare Michele Santoni e Cornali. Per il resto, a parte l’accentramento di Macaluso al fianco di Zanetti, vedremo all’opera gli stessi uomini che prima della sosta hanno battuto il Lumezzane.
Segnaliamo infine che la partenza della Samb per Paestum, sede del ritiro prepartita, è prevista per le 14 di domani.
Tifosi. Saranno sei i pullman prenotati dal Centro Coordinamento Club Curva Nord che domenica mattina si muoveranno alla volta di Salerno. Quasi terminati i biglietti gestiti dal CCC (350), con alcuni tifosi che raggiungeranno la Campania a bordo di mezzi privati.
Discreta anche la prevendita presso gli altri due abituali punti vendita della città delle palme: la libreria Nuova Orizzonti ha infatti venduto una trentina di tagliandi, mentre al Samb Point di via Crispi ne sono stati staccati una quarantina. Sulle scalee dello stadio Arechi vedremo dunque almeno 400 sostenitori di casa nostra.
Rammentiamo a quanti volessero assistere alla gara dello stadio Arechi, che ci sarà tempo sino alla tarda mattinata di domani per comprare il tagliando del settore ospiti (curva Nord) dell’impianto granata.
QUI SALERNO – Nervi tesissimi in casa granata, proprio alla vigilia dell’esordio, previsto per domani pomeriggio, della Salernitana Sport del presidente Aliberti e del tecnico Aldo Raimondi, che sarà impegnata contro la Onmic Salerno. I tifosi, come abbiamo avuto modo di documentare a sufficienza in questi giorni, si sono divisi e ben due gruppi, Boys Salerno e Ultras Plaitano, hanno annunciato la propria ‘scissione’ dalla curva Sud, storico tempio del tifo granata, per soffrire fianco a fianco della Salernitana con stampato sul petto l’Ippocampo, il simbolo storico del club campano.
Ieri pomeriggio, nel corso del test in famiglia disputato allo stadio Arechi dagli uomini di mister Costantini, il centrocampista Princivalli ed il difensore Imparato sono quasi venuti alle mani dopo un normale scontro di gioco. I compagni di squadra, unitamente al direttore sportivo Carmine Gentile, si sono prodigati a riportare la calma, coi diretti interessati che alla fine hanno chiesto scusa ai presenti. L’ennesimo episodio che rispecchia il difficile momento che si vive in Campania. Maurizio Costantini, ancora una volta sotto esame – l’ex Catania, dovesse arrivare un brutto risultato contro la Samb, stavolta potrebbe davvero salutare Salerno – sta facendo molta fatica a tenere unito uno spogliatoio che fa le bizze da inizio stagione.
Solo i tre punti potrebbero distendere i nervi dell’entourage granata e magari accelerare l’estinguersi del silenzio stampa, come il presidente Antonio Lombardi ha anticipato ieri pomeriggio, quando ha anche annunciato che a breve potrebbero essere comunicate novità in merito alla ridistribuzione delle quote sociali, dopo l’uscita di scena di alcuni soci del gruppo Ance; il patron della Salernitana Calcio ha in ogni caso escluso l’intervento di personaggi esterni allo stesso sodalizio granata.
MONZA-SPEZIA. Stasera (ore 20.45) riprende ufficialmente il campionato dopo la sosta di domenica scorsa; allo stadio Brianteo il Monza sfida la capolista Spezia nell’anticipo della decima giornata del girone A. Mister Sonzogni solo all’ultimo scioglierà i dubbi relativi a Melani o Campi per la fascia destra difensiva, Scazzola o Bertolini per quella offensiva e Federici o Egbedi in avanti; sull’altra sponda si registrano invece i rientri di Ponzo e Varricchio, mentre rimarrà fuori, per squalifica, Fusco.
Rammentiamo che i liguri sono al comando della classifica con 19 punti, mentre i brianzoli inseguono con due soli punti di ritardo. Per Tricarico e soci insomma, la ghiotta possibilità di mettere la freccia.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 493 volte, 1 oggi)