SAN BENEDETTO DEL TRONTO – La situazione sta precipitando, il Grottammare ha le potenzialità perché ciò non degeneri del tutto. Il derby con la Maceratese è l’occasione benevola per i ragazzi di mister Amaolo di buttare quanto accaduto fino ora dietro le spalle e conquistare una vittoria con il cuore. Significherebbe l’inizio di un nuovo campionato.
Il Centobuchi è pronto al sorpasso. Un punto distanzia la capolista Biagio Nazzaro (impegnata con la Real Vallesina, penultima) dalla squadra del tecnico De Amicis che incontra l’ultima della classe ossia la Truentina. Innanzitutto il Centobuchi provvederà a intascare i tre punti poi tenderà un orecchio al risultato della diretta avversaria.
La Cuprense è ospite della Jrvs Ascoli. Entrambe le formazioni si trovano appaiate a quota nove, in una zona medio-bassa della classifica. La squadra di Clerici deve ritrovare la tranquillità di inizio ottobre per risalire la china dal momento che la graduatoria è talmente corta da non essere proibitiva per nessuna formazione.
Vincere per dimenticare. Il Porto d’Ascoli, nonostante l’assenza di diversi titolari causa infortuni, riceve l’Offida di mister Deogratias. Sfida delicata, gli offidani reduci da un momento di appannaggio con il conseguente brusco calo in classifica, i biancocelesti risentiti dalla sconfitta di Petritoli. Il tecnico Grilli, ad un passo dai play off, non può certo gettare una simile occasione specie davanti ai propri sostenitori, sempre più numerosi.
Vita difficile per l’Acquaviva. Trasferta insidiosa con la seconda della classe, l’Atletico Piceno. Benché l’allenatore degli aranciocelesti Travaglini, con ben quattro giocatori squalificati tra cui il bomber Balletta costretto ad accantonare il vizio del gol per questa settimana (erano quattro le gare in cui andava a segno regolarmente) manderà in campo una formazione combattiva per il successo.
Altalenante il cammino della Ripa. Scotta ancora il secco 3-1 incassato con l’Atletico Piceno nel giro di venti minuti come brucia la sconfitta della Stella, prossimo avversario degli amaranto, con la Sangiorgese. Entrambe le squadra arrabbiate per le rispettive perdite ma con situazioni di classifica differenti. La Ripa ha assoluto bisogno di una vittoria per tirarsi fuori dai bassi fondi.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 290 volte, 1 oggi)