GROTTAMMARE – “Serenamente vigili?: questa è stata la definizione dell’assessore al turismo Enrico Piergallini relativamente ai dati sui flussi turistici relativi ai mesi di luglio e agosto. Complessivamente, infatti, si sono registrati 27.265 arrivi (pari ad un aumento del 2,41% rispetto all’analogo periodo del 2004) e 291.028 presenze (diminuzione dello 0,47%). Vacanze dunque più brevi, forse anche a causa del maltempo, e che comunque vedono accrescere il dislivello tra turisti italiani e stranieri.
Per quanto riguarda gli italiani, gli arrivi sono stati 24.234 (11.020 a luglio, 13.214 ad agosto), rispetto ai 23.455 del 2004: vale a dire un incremento degli arrivi del 3,3%. Nel sottoinsieme dei turisti stranieri, invece, si è passati dai 3.168 arrivi del 2004 ai 3.031 arrivi del 2005 (-4,3%).
Rispetto alle presenze la forbice si accresce: i pernottamenti degli italiani sono stati 262.074 nel 2005 e 260.526 nel 2004 (+0,6%), mentre quelli relativi agli stranieri sono diminuiti del 9,1% (da 31.868 a 28.954).
“Possiamo affermare che, nonostante una situazione difficile dal punto di vista economico nazionale – ha precisato l’assessore Piergallini – Grottammare ha retto. Magari i turisti hanno maggiore difficoltà a spendere, tuttavia le presenze sono diminuite di meno di mezzo punto. Restiamo un paese appetibile dal punto di vista turistico, ma dobbiamo comunque rimanere in guardia sulle future evoluzioni del mercato del turismo”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 366 volte, 1 oggi)