SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Sette precedenti tra Salernitana e Samb, tutti facenti capo al torneo di terza serie. Cinque sono stati disputati nello stadio intitolato alla memoria di Donato Vestuti, uno all’Arechi – l’attuale impianto venne inaugurato nella stagione ’90-’91 – ed uno in campo neutro, al Santa Colomba di Benevento, teatro dell’ultimo incontro fra i granata e i rossoblù, nell’annata edizione ’93-’94.
Tradizione sfavorevole per la compagine marchigiana in quel di Salerno, visto che nelle citate sette circostanze, lo score parla di appena una vittoria degli ospiti, peraltro venuta in seguito allo 0-2 a tavolino decretato dal Giudice Sportivo, in virtù dell’invasione di campo messa in atto da alcuni tifosi salernitani. Cinque sconfitte ed un pareggio completano il desolante quadro.
L’episodio che merita di essere citato è proprio quello relativo all’unico successo corsaro dell’allora formazione allenata da Nedo Sonetti. Il match dello stadio Vestuti, di fronte a circa 3.500 spettatori, venne isospeso al minuto numero 73, dopo che gli ospiti erano passati in vantaggio al 41’ con una rete di Perrotta, su invito di Corvasce.
La penna di Pino Perotti, sulle pagine dell’edizione dell’Espresso Rossoblù datata 15 marzo 1981, raccontò che “al 71’ Mazzei, dalla destra, faceva filtrare un pallone in area, Gigi Cagni (lo ha ammesso poi negli spogliatoi, nds), in scivolata, colpiva con la mano impedendo alla sfera di raggiungere il calciatore della squadra di casa. Evidentemente l’arbitro non si era accorto di niente e aveva lasciato proseguire il gioco. Parapiglia generale in campo, mentre dagli spalti piovevano sul terreno lattine, ombrelli e sassi. La Samb e l’arbitro si raggruppavano a centrocampo. La pioggia di oggetti continuava, e un sasso colpiva Fabiano Speggiorin, che si accasciava al suolo. Immediato l’intervento del medico sociale della Samb, dottor Antonio Fiscaletti, per portare le prime cure. Nello stesso istante veniva divelto un cancello, dalla parte delle gradinate, ed alcuni facironosi tentavano l’ingresso sul terreno di gioco. A questo punto l’arbitro decideva di far rientrare tutti negli spogliatoi?.
La stessa Samb riuscì a prendere la via di casa solo “dopo tre ore, accompagnata dalla polizia?. Il Giudice Sportivo, poi, come detto, adotterà la decisione di assegnare la vittoria a tavolino alla squadra del presidente Arduino Caioni e lo stadio Vestuti sarà squalificato per sette mesi.
Nel dettaglio il quadro riepilogativo dei precedenti tra Salernitana e Samb.
1963-’64 Serie C, girone C Salernitana-Samb 3-1 [Rodaro (SL), Visentin (2; SL), R. Olivieri (S) ]
1964-’65 Serie C, girone C Salernitana-Samb 2-1 [Rambone (2, 1 rig.; SL), Caposciutti (S)]
1965-’66 Serie C, girone C Salernitana-Samb 3-0 [Corbellini, F. Rosati, P. Prati]
1980-’81 Serie C1, girone B Salernitana-Samb 0-2 [per decisione del Giudice Sportivo]
1989-’90 Serie C1, girone B Salernitana-Samb 2-0 [13’ e 17’ Lucchetti]
1991-’92 Serie C1, girone B Salernitana-Samb 1-0 [33’ Lombardo]
1993-’94 Serie C1, girone B Salernitana-Samb 1-1 [12’ Damiani (S), 42’ Tudisco (SL)]
Infine riportiamo i tabellini degli ultimi due incontri disputati.
Salernitana-Samb 1-0, 16-2-1992, 20a giornata C1/B ’91-‘92
SALERNITANA: Zingara, Grassadonia, Carpineta, Urpano, Andreoli, Iuliano, Lombardo, Landi, Rovani, Pasa, D’Isidoro (74’ Mauro). A disposizione: Efficie, Taormina, Casale, De Palma. Allenatore: Simonelli.
SAMB: Pisano, Parlato, Nocera (46’ Piccioni IV), Casimirri, Grillo, Grani, Camporese (46’ Di Giannatale), Solfrini, De Martino, Palladini, Minuti. A disposizione: Visi, Cudini, De Matteis. Allenatore: Rumignani.
Arbitro: Ivo Anselmo di Asti.
Marcatori: 33’ Lombardo.
Angoli: 6-2 per la Salernitana.
Spettatori: 3.720 paganti per un incasso pari a L. 48.103.000.
Note: sciopero parziale del tifo di casa.
Salernitana-Samb 1-1, 21-11-’93, 11a giornata, C1/B ’93-’94 (neutro di Benevento)
SALERNITANA: Chimenti, Grimaudo, Facci, Breda, Circati, Fiati, Ricchetti, Tudisco, Pisano, Strada, Di Silvestro (70’ D’Isidoro). A disposizione: Genovese, Grassadonia, Lo polito, Tosto. Allenatore: Rossi.
SAMB: Visi, Consorti, Rosati III, Picconi, Grillo, Casimirri, De Patre (46’ De Amicis), Saggiamo, Damiani, Manari II, Esposito II (81’ Bocchino). A disposizione: Coccia, Proculo, Di Giannatale. Allenatore: Di Felici-Iaconi.
Arbitro: Gianpaolo Pola di Rovereto.
Marcatori: 12’ Damiani (S), 42’ Tudisco (SL).
Angoli: 8-5 per la Salernitana.
Spettatori: 2.040 paganti, per un incasso pari a L. 33.000.280.
Note: al 31’ il portiere della Samb Visi para un calcio di rigore a Pisano.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.019 volte, 1 oggi)