GROTTAMMARE – A seguito dell’approvazione delle nuove disposizioni del regolamento edilizio comunale, il consiglio comunale riunitosi venerdì scorso, 28 ottobre, ha provveduto a modificare la composizione della commissione edilizia, nella quale risultava, in qualità di esperto espresso dalla minoranza, il geometra Mariano Ascani, divenuto però non compatibile con il suo stato di consigliere comunale (le nuove regole, infatti, prevedono l’esclusione di componenti politici dalla commissione edilizia).
I sette consiglieri di minoranza, dunque, all’unanimità, hanno espresso il proprio voto in favore dell’ingegnere Monaldo Perotti, già sindaco del comune di Grottammare e anche assessore all’Urbanistica. Al momento, quindi, la composizione della commissione, presieduta dall’ingegnere Marco Marcucci, è la seguente: ing. Felice Di Pardo, dott. Massimo Mariani, arch. Maria Rita Fiori, ing. Martiniano Martinelli, geom. Tiziano Cataldi, Ugo Laudi (perito), Andrea Bruni (geologo), dott. Dante Marconi (esperto beni ambientali), arch. Marco Di Simplicio (esperto beni architettonici), arch. Davide Ottaviani (esperto della maggioranza), ing. Monaldo Perotti (esperto della minoranza).
Per il resto dell’ordine del giorno, tutti i punti sono stati approvati.
Da rilevare, in particolare, l’approvazione relativa alla predisposizione dell’area necessaria alla realizzazione del polo scolastico. Il punto riguardava il secondo passaggio in consiglio comunale della variante al Prg che modifica la destinazione d’uso dell’attuale Parco Bau in edilizia scolastica. Ora, gli uffici comunali procederanno allo studio dei termini del bando pubblico alla ricerca del soggetto privato che realizzerà l’opera, per la quale il Comune ha messo in campo lo stabile scolastico di Ischia II.
Sono passate anche le due mozioni che chiudevano l’elenco degli argomenti in discussione. La mozione presentata dalla minoranza avente ad oggetto il “Recupero Parchi Bau? è stata riformulata e votata all’unanimità. Con essa il consiglio comunale ha impegnato l’amministrazione comunale a individuare nuovi spazi da destinare a Parchi Bau. A sola maggioranza (la minoranza si è astenuta) è passata la mozione contro la “Direttiva Bolkestein? (che ha introdotto nell’Ue il principio che un fornitore di servizi è sottoposto esclusivamente alla legge del Paese in cui ha sede l’impresa e non a quella del Paese dove fornisce il servizio).

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 740 volte, 1 oggi)