*Il momento delle scelte è arrivato. Le Primarie dell’Unione che si terranno il prossimo 27 novembre dovranno confermare l’alta partecipazione di cittadine e cittadini desiderosi e impazienti di lanciare un segnale chiaro di critica e di condanna verso un’amministrazione incapace e contemporaneamente esprimere una gran voglia di unita’.
Le legittime candidature sin qui enunciate, aprono ad un confronto leale, che mai deve farci perdere di vista il fine comune: confezionare un programma di coalizione capace di vincere la decisiva sfida del 2006.
Il partito dei Comunisti Italiani ha sin da subito dichiarato, che, pur avendo al proprio interno donne e uomini capaci, non avrebbe espresso alcuna candidatura alla carica di sindaco di San Benedetto del Tronto e che avrebbe sostenuto il candidato espresso dall’unione.
Oggi, in presenza di piu’ candidature, il sostegno ad un candidato, deve essere un forte segnale politico, simile alla recente esperienza che ha visto prevalere prodi con un risultato che lo ha legittimato sia sotto l’aspetto politico sia, soprattutto, sotto l’aspetto popolare.
Ottenere un buon risultato è un messaggio, ottenere una importante affermazione politica e popolare è una investitura forte.
Pur riconoscendo al sig. D’angelo dei Verdi ed al sig. Narcisi dello Sdi, qualità e passione, riteniamo che il candidato dei Democratici di Sinistra, Giovanni Gaspari, aggiunga competenza e capacità. Pertanto il nostro partito si schiera al suo fianco ora e, soprattutto nella primavera del 2006.
Insieme, uniti, per ridare alla città le sue legittime aspirazioni.
*Sez. di San Benedetto del Tronto – Il segretario Giovanni Menzietti

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 320 volte, 1 oggi)