SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Il progetto raccolta surgelati Marche sud vede come principale promotore la Fondazione Banco Alimentare, nata nel nostro paese ad opera del Cav. Danilo Fossati, presidente della Star, e Monsignor Luigi Giussani, fondatore del movimento di Comunione e Liberazione. Il principale scopo dell’iniziativa è la raccolta delle eccedenze di produzione agricole e dell’industria alimentare e la ridistribuzione delle stesse ad enti ed Associazioni che si occupano di assistenza e di aiuto ai poveri ed agli emarginati. Questa iniziativa consiste in una raccolta più assidua di alimenti nella zona Marche Sud, ricca di aziende nel settore del freddo, utili agli Enti delle Marche e delle regioni limitrofe.
Di particolare importanza risulta l’appoggio del Centro Agroalimentare, del Comune di Monteprandone e della Croce Rossa, coalizzati per raggiungere il medesimo obiettivo: il recupero dell’eccedenza dell’industria e la successiva ridistribuzione alle persone più bisognose. “Servire gli uomini che hanno bisogno è sempre uno spettacolo commuovente, non c’è nulla di più umano che lavorare per un profitto senza dimenticarsi, però, dei poveri? così si esprime al riguardo Don Mauro Inzoli, Presidente nazionale della Fondazione Banco Alimentare, riprendendo la massima di Madre Teresa di Calcutta: “quello che più scandalizza non è che esistono i ricchi ed i poveri. E’ lo spreco.?
Anche l’Assessore del Comune di Monteprandone, Beatrice Poggi, sottolinea che la motivazione che li ha convinti a contribuire è stata la solidarietà che lega questo progetto alle persone in difficoltà; l’amministratore Pietro Censori, inoltre, aggiunge che chiaro e unico è lo scopo umanitario dell’evento. Ma c’è sempre più bisogno di manodopera e di volontari, questo l’invito di Giovanni Lucci, Presidente dell’Associazione “ Amici del banco?.
Il prossimo appuntamento è sabato 26 Novembre, GIiornata Nazionale della Colletta Alimentare, in tutti i supermercati d’Italia che aderiscono a questa campagna di solidarietà.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 261 volte, 1 oggi)