SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Con il vizio del gol e la virtù del successo, il Porto d’Ascoli ha cominciato a vedere la zona play off, anche se appare quantomeno prematuro parlarne ora che si è giunti all’ottava di campionato. Dopo un mese di risultati bugiardi divisi tra pareggi e sconfitte, i biancocelesti stanno giovando della lunga e intensa preparazione estiva. Il gioco e la determinazione, coincisi con i due incontri casalinghi, sono divenuti essenziali ad ogni gara.
La squadra del tecnico Grilli è apparsa più corale. Dai vuoti che esistevano tra il centrocampo e l’attacco, adesso i ragazzi si aiutano vicendevolmente cercando di venirsi sempre incontro con appoggi e lanci lunghi. Le fasce vengono sfruttate di più con cross e traversoni e chi è nel mezzo non resta a guardare ma collabora alla costruzione dell’azione.
Proprio nel momento in cui il reparto avanzato stava funzionando con il tandem Marconi SciarroniDel Toro (cinque gol in due) che quest’ultimo è costretto a fermarsi per oltre due mesi. Il brutto intervento da dietro di Merlonghi, nel corso della sfida con il Pagliare, è costato all’attaccante biancoceleste la frattura del malleolo del piede sinistro. Un fallo, sicuramente non intenzionale, ma evitabile vista la correttezza in campo del Porto d’Ascoli.
Per rivedere Del Toro bisognerà attendere l’anno nuovo. L’ecografia di oggi pomeriggio stabilirà se il ragazzo dovrà portare un’ingessatura di circa un mese o addirittura dovrà sottoporsi a intervento chirurgico. Fiorino è l’unico recuperabile in seguito alla stiramento di 2 cm della settimana scorsa. Rocchi e Sansoni ancora alle prese con le caviglie malconce, out entrambi per domenica.
Petritoli è la prossima tappa per il Porto d’Ascoli degli ex Roberto Pezza, attualmente allenatore, ed Emanuele Di Buò. Sfida delicata poiché gli avversari stanno attraversando un momento di appannaggio (2 vittorie, un pareggio e quattro sconfitte) al contrario dei biancocelesti carichi di entusiasmo e grinta. La zona alta della classifica è solo questione di una vittoria.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 241 volte, 1 oggi)