*Tra i tanti lati oscuri delle dimissioni dell’ex Sindaco, anche sprazzi di luce per una città che cresce. Tra le tante polemiche che continuano ad affliggere la città e allontanare i giovani dalla politica, in questi giorni San Benedetto è stata attraversata da tre importanti traguardi raggiunti con l’aiuto dei parlamentari Scaltritti e Ciccanti.
Sono traguardi strategici che tendono a far crescere la città per i prossimi anni, con l’obbiettivo di farla crescere economicamente recuperando spazi e luoghi che hanno fatto la storia dei Sambendettesi.
Tre grandi progetti che tendono a recuperare tre luoghi di San Benedetto lasciati in abbandono dal regime di sinistra troppo preso a contemplare monumenti e ascoltare silenzi.
Così oggi mentre i leaders della sinistra stringono mani e acclamano elezioni virtuali, il centro destra segna tre volte.
1 ) – 300.521 euro. Il molo Sud abbandonato da anni vede finalmente l’inizio dei sospirati lavori di riqualificazione per un importo complessivo di 300.521 euro. Verrà creata una grande pista ciclabile illuminata, parapetto e finalmente la rimozione di quella sbarra di accesso che preclude il passaggio alle persone diversamente abili e rende difficoltoso l’attraversamento. Un’opera importante di riqualificazione dove nella prossima legislatura realizzeremo l’inizio della nuova pavimentazione del molo sud al posto della provvisoria asfaltatura;
2) – 2.400.000 euro. Dopo anni di promesse del centrosinistra finalmente la
città vede all’orizzonte un grande sogno. La riqualificazione dell’Albula è stata finanziata per 2,4 milioni di euro ma non finanziata con giochetti virtuali, l’Albula è finanziata con un accredito sul conto corrente del Comune in anticipo sui lavori per 1,2 milioni di euro grazie all’intervento diretto del Senatore Amedeo Ciccanti. Ci auguriamo tutti che entro il 2006 i cittadini vedano finalmente posare la prima pietra del centro destra su quel Torrente che taglia in due la città.

3) – 900.000 euro. Da troppi anni ormai si parlava invano della pineta di Viale Buozzi e Viale Delle Palme come luogo di abbandono e dove la sinistra aveva solo progettato favole. Oggi grazie all’intervento dell’On. Scaltritti il primo acconto di 300.000 euro su una somma di 900.000 finanziata è stata versata sulle casse comunali. Nel 2006 l’inizio dei lavori.
Tre grandi progetti, tre grandi linee guida che si aggiungono alla diminuzione dell’ICI sulla prima casa che da quest’anno passa dal 4,6 al 4,3 per mille.
Questi sono una parte dei risultati del centro destra, grandi opere da finanziamenti esterni e non dalle tasche dei cittadini sambenedettesi.
Marco Lorenzetti
Assessore Attività Produttive Uscente

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 291 volte, 1 oggi)