SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Una coincidenza? Potrebbe essere. Ma la Samb vince e convince, dopo nove giornate di campionato. Applausi e squadra sotto la curva come ai vecchi tempi. Il cambio di allenatore pare abbia giovato a tutti.
Immancabile il parere del Presidente Centro Coordinamento Curva Nord Livio Righetti: “E’ stata una bella partita, la squadra ha reagito bene. L’avvicendamento in panchina è giovato ai ragazzi in quanto si è vista una mentalità diversa. La tifoseria ora è più tranquilla. Bisogna mantenere questo stato di tensione agonista in queste due settimane di riposo. L’allenatore avrà tempo per lavorare e recuperare Guastalvino. Il migliore? Zanetti grande difensore, Di Dio grande portiere, Martini grande bomber, Macaluso un armadio e soprattutto grande squadra?.
Anche per Ivano Sansovini è stata una buona Samb: “Con Zecchini in panchina ho visto una formazione più corta e più inquadrata benché la qualità sia la stessa. I giocatori hanno messo più grinta, ho visto una impostazione tattica diversa. Zanetti anche se è al 50% delle potenzialità ha dato sicurezza anche perché l’intero undici ha mostrato più serenità. Aspettiamo il ritorno di Guastalvino, Femiano non ci convince. La pausa giunge ad hoc, il mister avrà modo di conoscere più approfonditamente i ragazzi per apportare ulteriori miglioramenti. Questi sono i primi tre punti meritati?.
Soddisfazione contenuta quella di Romano Pizi: “Non so se sia un caso, non se siamo stati suggestionati dal cambio di allenatore ma questa Samb è piaciuta. Si è vista più coralità benché ci sia ancora molto da lavorare. La pausa servirà per perfezionare la squadra in vista della delicata trasferta di Salerno?.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 700 volte, 1 oggi)