*Per quanto riguarda l’incontro svoltosi in zona Agraria sul “problema Tronto? ritengo opportuno e doveroso fare alcune precisazioni. Innanzitutto a me risulta che l’assemblea si è caratterizzata come incontro positivo che ha visto la partecipazione dei cittadini in modo attento, responsabile e propositivo ad eccezione dell’intervento di Luigi Cava.
Inoltre, per rispondere a Castelli, che si ostina insieme ai suoi gregari del luogo, a mettere davanti ai problemi della cittadinanza sempre e comunque la polemica politica, credo sia giusto ricordare che le problematiche concernenti il PAI sono sostanzialmente legate all’inconsistenza amministrativa dimostrata dall’ex amministrazione comunale di San Benedetto della quale il partito di Alleanza Nazionale era autorevole rappresentante.
Questo atteggiamento è dimostrato dal fatto inconfutabile che il Commissario, che ha lavorato subito alacremente sulla questione, ha trovato nell’Autorità di Bacino un interlocutore attento a risolvere i problemi della città di San Benedetto. Per quanto riguarda il progetto del ponte ANAS approvato il 18 febbraio scorso, invece, Castelli dovrebbe dirci come mai dopo 9 mesi di sollecitazioni continue, il Ministero delle Infrastrutture ancora si ostini a non convocare la conferenza dei servizi, strumento indispensabile per far partire l’appalto e i relativi lavori.
Ribadiamo, comunque, così come ha annunciato il Presidente della Provincia Massimo Rossi che, nonostante il taglio dei fondi che da tre anni il governo centrale “garantisce? alle province non rifinanziando in particolare la legge 183/’92 con cui solitamente si svolge la manutenzione ordinaria e straordinaria dell’alveo dei fiumi, la prima settimana di novembre partiranno i lavori di ripulitura dell’alveo per 5 chilometri indietro lungo il letto del fiume, tale da consentire un migliore deflusso in caso di piena”.
Al consigliere regionale Castelli e al deputato Scaltritti chiediamo, invece di perdersi in polemiche strumentali, maggiore collaborazione affinché: 1- il Ministero convochi la conferenza dei servizi; 2 – dalla legge Finanziaria 2006 venga rifinanziata la legge n. 183 per ripulire l’intero alveo del fiume Tronto.
* Segretario DS Federazione di Ascoli Piceno

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 322 volte, 1 oggi)