PORTO D’ASCOLI: Induti M, Pompei, Giorgini, Capecci, Palanca, Filipponi, Fiorino (75’ Cannella), Sansoni (49’ Capriotti), Del Toro (84’ Clementi), Marconi Sciarroni, Straccia (Notarnicola, Induti Ale, Induti And, Di Felice) All. Grilli
VALTESINO: Pompei, Coretti, Schiavi, Fiscaletti (53’ Maroni), Paoletti, Trevisani, Binari, Cosenza, De Cesare, Deogratias (81’ Pomili), Fabioneri (46’ Verdecchia) (Rivosecchi, Filipponi, Fazi, Testa) All. Cameli
ARBITRO: Cesari di Ascoli
RETI: 37’ Del Toro (PDA), 78’ Binari (V), 82’ Del Toro (PDA), 94’ Marconi Sciarroni (PDA)
SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Emozioni repentine, forte determinazione accompagnata da una grande prova di carattere e serie ineccepibile di reti. Il Porto d’Ascoli è stato questo. La squadra del tecnico Grilli ha dato un calcio alla cabala, tornando al successo che latitava da poco più di un mese specie sul nuovo manto erboso del “Ciarrocchi?.
È Straccia che impensierisce immediatamente Pompei su punizione con palla a girare. Al 14’ l’estremo difensore ospite è protagonista di una papera e quasi di una frittata. Rinvia il pallone al compagno sbagliato, Sansoni si ritrova la palla sul destro, qualche passo ma la conclusione va vicina al palo. Al 21’ il Valtesino alza la voce con Binari, Induti si distende in tuffo spendendo in angolo.
Poco dopo lo stesso Binari da una punizione laterale vede la palla dirigersi in rete ma Pompei salva sulla linea. Al 32’ traversone di Fiorino sponda di testa di Del Toro, Marconi Sciarroni al volo trova l’opposizione di Pompei. Nulla può al 37’ quando Trevisani sbaglia due rinvii consecutivi lanciando Del Toro in area, un rasoterra che infila il portiere ospite. Al 47’ Fiorino calcia centralmente da 20 metri, Pompei manda sulla traversa.
Nella ripresa monologo locale prima con un diagonale di Marconi Sciarroni, di seguito con lo stesso Marconi Sciarroni imperniato da due avversari con un tiro a lato poi con un colpo di testa di Del Toro. Improvvisamente su un angolo battuto da Deogratias, si accende una mischia in area e Binari è il più lesto a insaccare il pareggio.
Il Porto d’Ascoli rimedia subito all’errore. Del Toro su punizione fa scivolare un pallone sotto la barriera spiazzando Pompei. L’arbitro poi espelle il vice allenatore Alfonsi che aveva forse richiamato troppo platealmente la sua attenzione. Nei minuti di recupero i biancocelesti innescano il contropiede. Marconi Sciarroni solo davanti a Pompei realizza il terzo sigillo, il suo primo personale a distanza di un anno dal brutto infortunio ai legamenti del ginocchio.
INDUTI 7 decisivo su Binari e Schiavi
POMPEI 6.5 ordinario e determinate, salva un gol sulla linea
GIORGINI 6.5 si disimpegna egregiamente
CAPECCI 6.5 la sua prestanza si fa notare
PALANCA 7 incisivo
FILIPPONI 6.5 forte dose di quantità
FIORINO 7 macina gioco e chilometri
SANSONI 6.5 il gol sarebbe stato questione di millimetri
DEL TORO 8 il ‘Lupin’ d’area di rigore
MARCONI SCIARRONI 7.5 fenomenale prestazione suggellata da una rete che spazza la paura
STRACCIA 7 tiene moltissimo palla

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 294 volte, 1 oggi)