SAN BENEDETTO DEL TRONTO – I carabinieri di San Benedetto hanno arrestato un ventenne di Monsampolo del Tronto con l’accusa di tentata estorsione e di furto aggravato. Il giovane avrebbe tentato di farsi dare del denaro dal padre e, dinnanzi al rifiuto di quest’ultimo, ha scardinato il cassetto di un mobile dov’erano riposti dei soldi, appropriandosene. Il padre allora ha chiamato i carabinieri, che hanno bloccato e arrestato il giovane portandolo nel carcere ascolano di Marino del Tronto.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 616 volte, 1 oggi)