ASCOLI PICENO – “Attenzione al mondo della produzione per quanto riguarda l’occupazione, ma anche alla tutela del lavoratori nei loro diritti, soprattutto sulla sicurezza”. Lo ha dichiarato il Sen.Amedeo Ciccanti alla 55^ giornata nazionale vittime incidenti sul lavoro. “Ascoli e le Marche avevano negli anni scorsi il primato degli infortuni sul lavoro, oggi abbiamo quello che riguarda gli immigrati. Se dietro questi dati ci sono i calcoli cinici del profitto – ha sottolineato il Sen.Ciccanti – c’è anche da osservare che manca anche la deterrenza della prevenzione e dei controlli, da parte degli uffici preposti”. “Le leggi ci sono – ha concluso il parlamentare – ma vanno fatte rispettare. I diritti dei lavoratori ci sono se da qualche parte ci sono dei doveri da rispettare, diversamente si fa solo propaganda”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 198 volte, 1 oggi)