SAN BENEDETTO DEL TRONTO – La Samb vince, raggiunge il quarto posto in classifica e la tifoseria fischia. Paradosso del calcio, verrebbe da dire. Ma i supporter rossoblu sono stanchi di essere presi in giro da prestazioni alquanto ridicole.
Tra le gradinate del Riviera abbiamo interpellato un ex rossoblù, oltre che sambenedettese purosangue, come Sebastiano Vecchiola: “La prestazione è stata opaca però la squadra ha lottato. La Samb ha delle difficoltà come tutte le altre formazioni del campionato che tra l’altro reputo molto equilibrato. Ora bisogna solo badare al risultato e poco al gioco, il team è nuovo e l’allenatore sta lavorando da poco con i ragazzi. I fischi? Direi eccessivi. Attualmente sto ad Ancona, sono reduce da un infortunio alla tibia e tornerò a giocare fra un mese e mezzo?.
Parere discordante invece quello di Nicola Virgili: “Non abbiamo fatto una bella impressione. Siamo un disastro, non riusciamo a fare le cose più semplici del calcio. Il secondo gol delle Fermana è stato un errore collettivo, tutti fermi a reclamare il fuorigioco. Perrulli è un vagabondo, non ha una posizione. I fischi sarebbero meritati anche se esagerati. Servirebbe gioco: o il tecnico cambia modo di giocare o si cambia allenatore?.
Meno drastico ma pur sempre polemico Domenico Sebastiani: “Vorrei esprimere un’opinione al riguardo. Come mai le ali delle squadre avversarie sono libere e vengono marcate solo dopo che hanno ricevuto palla? O è uno schema del mister o è una pecca nostra. Tuttavia un plauso va alla famiglia Mastellarini che ha portato avanti questa squadra con tutte le difficoltà. La Samb ha tanta buona volontà ma i fischi se l’è meritati perché non ha espresso buon gioco dimostrando ancora una volta ingenuità difensive?.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 788 volte, 1 oggi)