SAN BENEDETTO DEL TRONTO – La partita dei disperati. Samb e Fermana si ritroveranno, domenica prossima, ad affrontare una delle sfide più delicate degli ultimi anni. Situazioni figlie di un’estate tribolata, in riviera come nel fermano, inequivocabili presupposti per condizioni al momento più che allarmanti. Da una parte gli impasse societari, un progetto tecnico corroborato da una campagna acquisti non certo di prim’ordine, dall’altra le polemiche tra il presidente Battaglioni e l’amministrazione comunale, col serio rischio di non iscrivere la squadra annesso. Di più: un organico ancora una volta tra i più giovani (e dunque inesperti) della categoria, l’esonero di Vincenzo Mora (a metà settembre), sostituito dall’ex Bari Arcangelo Sciannimanico, il quale non è ancora riuscito ad imprimere l’auspicata scossa.
Ambiente bollente in casa rossoblù – l’allenamento di eri costellato dalla feroce contestazione dei tifosi –, più tranquilla la tifoseria gialloblù, anche se sotto le ceneri covano tensioni e nervosismi. Del resto l’ultimo posto classifica e i numeri da brivido per la ‘cenerentola’ del girone A (due reti all’attivo contro le dodici incassate), dipingono un quadro più che veritiero sulle attuali possibilità della Fermana.
Una situazione a dir poco preoccupante – e domenica al Riviera mancheranno Barucca e Smerilli – con la tifoseria a invocare innesti in sede di calciomercato. Di più: alle lenti della critica non sono passati inosservati due episodi, relativi al nefasto impegno casalingo di domenica scorsa contro il Teramo: il centrocampista ex Tolentino Juri Barucca che, nel corso della ripresa, si lascia andare a gesti poco carini all’indirizzo del proprio allenatore e della panchina gialloblù, in aggiunta alla mancata presenza in sala stampa, al termine della sfida del Bruno Recchioni, dei giocatori. Mancanza di professionalità o, forse, monito di una tensione che dopo appena sei giornate ha già oltrepassato la soglia di guardia?
BORSINO ROSSOBLU’. Allenamento regolare per la Samb: soltanto Guastalvino (risentimento al flessore destro) e Michele Santoni (affaticamento) non si sono allenati con il resto del gruppo. Domani la Samb giocherà la classica partitella infrasettimanale al “Ciarrocchi” di Porto d’Ascoli, sul campo sintetico, a partire dalle 15.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 633 volte, 1 oggi)