SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Sulla Gazzetta Ufficiale n. 226 del 28 settembre 2005 è stato pubblicato il decreto del Presidente della Repubblica del 19 settembre con cui viene disposto lo scioglimento del Consiglio comunale di S. Benedetto del Tronto “per dimissioni del Sindaco?.
Pubblichiamo il testo integrale del decreto
“IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA
Visto che nelle consultazioni elettorali del 13 maggio 2001 sono stati eletti il consiglio comunale di
San Benedetto del Tronto (Ascoli Piceno) ed il sindaco nella persona del dott. Domenico Martinelli;
Considerato che, in data 11 agosto 2005, il predetto amministratore ha rassegnato le dimissioni dalla carica e che le stesse sono divenute irrevocabili a termini di legge;
Ritenuto, pertanto, che, ai sensi dell’art. 53, comma 3, del decreto legislativo 18 agosto 2000, n. 267, ricorrano gli estremi per far luogo allo scioglimento della suddetta rappresentanza;
Visto l’art. 141, comma 1, lettera b), n. 2, del decreto legislativo 18 agosto 2000, n. 267;
Sulla proposta del Ministro dell’interno, la cui relazione è allegata al presente decreto e ne costituisce parte integrante;
Decreta:
Art. 1.
Il consiglio comunale di San Benedetto del Tronto (Ascoli Piceno)
è sciolto.

Art. 2.
Il dott. Carlo Iappelli e’ nominato commissario straordinario per la provvisoria gestione del comune suddetto fino all’insediamento degli organi ordinari, a norma di legge.
Al predetto commissario sono conferiti i poteri spettanti al consiglio comunale, alla giunta ed al sindaco.
Dato a Roma, addi’ 19 settembre 2005
CIAMPI
Pisanu, Ministro dell’interno

Al Presidente della Repubblica
Il consiglio comunale di San Benedetto del Tronto (Ascoli Piceno) e’ stato rinnovato a seguito delle consultazioni elettorali del 13 maggio 2001, con contestuale elezione del sindaco nella persona del dott. Domenico Martinelli.
Il citato amministratore, in data 11 agosto 2005, ha rassegnato le dimissioni dalla carica e le stesse, decorsi venti giorni dalla data di presentazione al consiglio, sono divenute irrevocabili, a termini di legge.
Configuratasi l’ipotesi dissolutoria disciplinata dall’art. 53, comma 3, del decreto legislativo 18 agosto 2000, n. 267, il prefetto di Ascoli Piceno ha proposto lo scioglimento del consiglio comunale sopra citato.
Per quanto esposto si ritiene che, nella specie, ricorrano gli estremi per far luogo al proposto scioglimento, ai sensi dell’art. 141, comma 1, lettera b), n. 2, del decreto legislativo 18 agosto 2000, n. 267.
Mi onoro, pertanto, di sottoporre alla firma della S.V. Ill.ma l’unito schema di decreto con il quale si provvede allo scioglimento del consiglio comunale di San Benedetto del Tronto (Ascoli Piceno) ed alla nomina del commissario per la provvisoria gestione del commune nella persona del dott. Carlo Iappelli.
Roma, 16 settembre 2005
Il Ministro dell’interno: Pisanu”

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 341 volte, 1 oggi)