MONSAMPOLO – Dopo Colli del Tronto e Castorano, l’Avis di Spinetoli-Pagliare ha inaugurato venerdì sera, nei locali dell’ex scuola elementare di Stella di Monsampolo, il suo terzo sportello. Alla presenza di un nutrito gruppo di cittadini, soci e autorità avisine, don Bernardo Domizi ha benedetto la stanza che ospiterà tutti i mercoledì dalle 21 alle 23 (ora legale) o dalle 20 alle 22 (ora solare) i volontari della locale Avis.
Il sindaco di Monsampolo, Remo Schiavi, ha ringraziato l’associazione che si occupa di promuovere il dono del sangue, rendendosi disponibile ad altre future e fruttifere collaborazioni fra amministrazione comunale e mondo del volontariato. Non sono mancati i saluti del presidente della sezione di Spinetoli-Pagliare, Carlo Giuseppe Oddi, che ha ricordato l’importanza del dono del sangue ora che all’ospedale “Torrette? di Ancona sono partiti anche i trapianti di cuore e fegato, interventi che richiedono l’utilizzo di numerose sacche di sangue. “Ringrazio l’amministrazione per la disponibilità accordata – ha chiarito Oddi – e i donatori di Monsampolo, che sono tutti invitati a portare un amico all’Avis?.
“Da soli non si costruisce nulla, insieme si può essere grandi? è invece il motto di Ubaldo Sabbatini, vicepresidente dell’Avis di Spinetoli-Pagliare e presidente dell’AVM (Associazione Volontariato Marche) territoriale di Ascoli Piceno, pronto a sottolineare il sempre attivo impegno di volontari e soci avisini. Come per gli altri due sportelli, anche quest’ultimo vuole essere un’appendice della sezione di Spinetoli-Pagliare, decisa ad essere presente sul territorio e vicina ai cittadini e alle amministrazioni.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 647 volte, 1 oggi)