REAL CENTOBUCHI: Vagnoni, De Angelis, Capecci, Traini, Esposito, Gaetani, Spinozzi, Di Michele, Amatucci, Giangrossi, Marotta. Sciamanna, Mozzoni, Galiè, Cappelli, Gentileschi.
MARINER: Milojevic, Laversa, Sciocchetti, Cavallo, Angelini, Bruni, Minuto, Piunti, Maranci, Capriotti, Amato, Desideri, Fanesi, Ficcadenti, Capriotti, Vannicola, Vicari, Morganti.
Reti: 7’ Laversa
Note: espulso al 30’ Maranci per doppia ammonizione.
CENTOBUCHI – Il Real Centobuchi cede di misura ad un modestissimo Mariner rimandando così alla prossima giornata la prima vittoria in campionato. Per i bianco-blu si mette subito in salita con Laversa che azzecca l’incrocio su un calcio di punizione dal limite dell’area.
Alla mezz’ora l’arbitro espelle Maranci per doppia ammonizione ma i locali non riescono ad approfittare della superiorità numerica tanto che al 35’ Minuto ha la palla del raddoppio ma la spedisce al lato, complice un’indecisione della difesa del Real.
Sul finire di tempo occasione per i locali di pervenire al pareggio dopo un’azione convulsa in area di rigore ma Milojevic sventa il pericolo.
Nella ripresa si apre il festival delle occasioni sprecate da parte del Real Centobuchi e del portiere Vagnoni che fa da spettatore per tutti i secondi 45 minuti. Subito in avvio Gaetani manda alto una punizione dal limite; dieci minuti più tardi è la volta di De Angelis che si invola sulla fascia sinistra, si accentra e lascia partire un tiro che sorvola la traversa.
Al 61’ ghiotta occasione per Marotta che non riesce a capitalizzare una sponda di Amatucci il quale aveva rimesso in gioco un campanile in area di rigore di De Angelis. Nei minuti finali sono quattro le punte del Real Centobuchi schierate in campo ma la porta del Mariner sembra un muro invalicabile tanto che dall’80’ all’86’ il Real ha tre occasioni per giungere al pareggio. La prima è sui piedi di Amatucci che spedisce al lato, la seconda Galiè non si capisce con il suo compagno di reparto e nel finale è Marotta che si trova a tu per tu con Milojevic, ma il portiere è bravo a sbarrargli la strada.
Un inizio di campionato terribile per gli uomini di mister Di Michele che sta facendo i conti, in queste prime quattro giornate, con un susseguirsi di infortuni che lo costringono a scelte obbligate mettendo in campo un undici completamente differente dalla partita precedente.
I ragazzi sono comunque molto motivati e si attende un pronto riscatto già dal prossimo incontro in quel di Campofilone.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 391 volte, 1 oggi)