MARTINSICURO – Grazie alla tempestiva collaborazione tra le centrali operative dei Carabinieri di Roma e Alba Adriatica, in provincia di Teramo, ieri pomeriggio, è stata tratta in salvo una donna di 47 anni di Roma che per motivi sentimentali aveva tentato di suicidarsi tagliandosi le vene. A chiamare il 112 è stato il figlio della donna che, da Roma, ha avvertito i carabinieri della centrale operativa della Capitale e ha spiegato che sua madre si era recata a Villa Rosa di Martinsicuro, con il chiaro intento di suicidarsi.
A quel punto i militari hanno subito avvertito i colleghi della locale centrale operativa che hanno inviato sul posto indicato alcune gazzelle del Nucleo Radiomobile. Rintracciata l’abitazione all’interno della quale la donna si era rifugiata, dopo aver sfondato la porta con l’ausilio dei vigili del fuoco, gli uomini dell’Arma hanno trovato la 47enne ormai quasi priva di sensi. Tuttavia, trasportata urgentemente in ospedale è stata prontamente soccorsa e successivamente dichiarata non in pericolo di vita.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.091 volte, 1 oggi)