SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Presto sbloccati i fondi per il risanamento delle eccezionali avversità atmosferiche che hanno colpito il Piceno nei primi mesi del 2005: lo si apprende da fonti vicine al Ministero dell’Economia.
Con l’intervento dell’On. Scaltritti, che si rivolse in luglio al Ministro Alemanno, presto dovrebbero divenire utilizzabili i fondi stanziati dal Governo a copertura di avversità atmosferiche, finora bloccati a causa di un’interpreatzione restrittiva della norma. La legge 71/05 infatti ha previsto l’apertura di credito da parte della cassa depositi e prestiti in favore delle regioni, ma queste ultime erano state di fatto impossibilitate ad utilizzare gli stanziamenti, tanto che a fine luglio fu convocata a Ripatransone una riunione con tutte le forze politiche per poter tentare di giungere a soluzione.
“Attendo con soddisfazione la nota risolutiva del Ministero dell’Economia, entro pochi giorni “ha dichiarato l’On. Scaltritti, ?anche perché ho seguito la vicenda da vicino, interessando i nostri Ministri. Mi auguro comunque che nel frattempo la Regione Marche, che fin dall’anno 2004 dispone della somma di 2.354.000 euro in conto capitale, abbia provveduto a ripartirla agli aventi diritto per il ripristino dei danni?.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 457 volte, 1 oggi)