PORTO D’ASCOLI: Induti M, Pompei, Giorgini, Capecci, Palanca, Rocchi (54’ Filipponi), Mestichelli (63’ Straccia), Sansoni, Di Felice (65’ Del Toro), Marconi Sciarroni, Fiorino (Notarnicola, Cannella, Alesiani, Induti A) All. Grilli.
ACQUASANTA: Scaramucci, Luzi (55’ Petracci), Spurio, Carosi, Di Girolami (69’ Fantuzi), Maswi, Sevi, Marini, Coccia (81’ Spalazzi), Leoni, Ciotti (Nardi, Gagliardi, Marziali, Tocchi) All. Carnicelli.
ARBITRO: Guerrieri di Ascoli Piceno.
RETE: 11’ aut Palanca.
SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Giornata stregata quella che il Porto d’Ascoli ha vissuto al Ciarrocchi nel match contro l’Acquasanta. Prima un autogol poi un calcio di rigore fallito, puniscono forse troppo severamente i biancocelesti. Termina, così, l’imbattibilità della formazione del tecnico Grilli.
È il Porto d’Ascoli a farsi avanti al 9’ con un tiro dalla distanza di Rocchi finito di poco sopra la traversa. Ma all’11’ Marini batte una punizione defilata sulla sinistra, Palanca di testa spedisce la sfera nella porta sbagliata. L’Acquasanta è grata del vantaggio. Palanca vuole farsi perdonare e al quarto d’ora colpisce da posizione centrale, la palla è out. Al 30’ Rocchi su calcio piazzato indirizza troppo lontano.
Nella ripresa il Porto d’Ascoli fa capire di voler assolvere all’errore costruendo di minuto in minuto impegno e forza a dispetto di un Acquasanta non propensa a frasi togliere il regalo appena ricevuto. Al 50’ spunto di Sansoni per Fiorino, cross dal fondo per Marconi Sciarroni che in una acrobatica girata manda alto.Al 69’ Marconi Sciarroni serpeggia in area, la conclusione sul primo palo è deviata da Scaramucci in angolo.
Subito dopo lancio in profondità di Del Toro all’indirizzo di Fiorino che calcia debolmente tra le mani dell’estremo difensore termale. All’83’ l’arbitro decreta un calcio di rigore per aver visto una trattenuta in area ai danni di Capecci. Sul dischetto va Palanca, Scaramucci intercetta e respinge. La palla vagante viene afferrata da Filipponi che poi spara a lato. Allo scadere Giorgini si lascia scappare Spalazzi che poi conclude maldestramente fuori.
A seguire le pagelle del Porto d’Ascoli.
INDUTI M 6 quasi inoperoso, incredulo sull’autorete del compagno
POMPEI 6.5 non ha avuto un gran lavoro, anche lui prova a segnare
GIORGINI 6 fa tutto bene poi ha una amnesia su Spalazzi allo scadere
CAPECCI 6.5 si fa rispettare procurandosi il rigore
PALANCA 5 giornata nera. Segna un autogol poi si fa respingere un rigore
ROCCHI 6 prova a dettare i tempi, esce per un lieve taglio in testa
MESTICHELLI 6 meglio nella ripresa
SANSONI 6 dona una bella palla a Fiorino
DI FELICE 6 prima partita da titolare
MARCONI SCIARRONI 6 si fa notare spesso benché qualche volta i palloni li debba cercare da solo
FIORINO 6 anche lui più efficiente nel secondo tempo

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 392 volte, 1 oggi)