SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Alla fine la Samb non ce l’ha fatta a organizzare la consueta amichevole infrasettimanale in notturna, in vista del posticipo serale di lunedì prossimo allo stadio Benelli di Ravenna e si è dovuta accontentare di giocare, al solito, di pomeriggio. Sul sintetico del Ciarrocchi di Porto d’Ascoli la truppa rossoblù ha svolto una partitella in famiglia – nessun aggregato stavolta dalla Berretti, ma solo un calciatore degli Allievi, Marini – di una quarantina di minuti. Mister Galderisi infatti ha prima lavorato sulla tattica e poi con le pettorine dei possibili titolari ha schierato lo stesso undici che domenica scorsa ha sfidato il San Marino, con la sola eccezione di Paolucci (rimasto fermo a causa di una distorsione alla caviglia sinistra che si è procurato ieri), ‘rimpiazzato’ da De Rosa.
Ha giocato, con le ‘riserve’, anche Michele Santoni, sulla via del completo recupero dal problema ai flessori, come pure Scandurra – che è andato in gol; il 5-1 finale per i ‘titolari’ è stato completato dalla quaterna di un Martini in grande spolvero. Out anche Zanetti che sta cominciando a forzare i tempi, ma che ha preferito non rischiare inutili affaticamenti.
Domani la Samb si allena il mattino, anziché il pomeriggio come precedentemente fissato; al Riviera se non piove, altrimenti ci si ritrova al Ciarrocchi. Domenica infine la rifinitura, dopodiché, alle 15.30 è in programma la partenza per il ritiro di Forlì.
Giuseppe Galderisi vive i giorni che separano la sua squadra dalla terza trasferta stagionale, con la consueta grinta e la ferma fiducia nelle possibilità dei rossoblù: “Il lavoro procede molto bene, stiamo faticando duramente con l’obiettivo di crescere. In questo momento, dopo l’importante vittoria contro San Marino – continua ‘Nanu’ – dobbiamo essere bravi a dare continuità alle cose buone che abbiamo mostrato sinora, come pure dobbiamo tentare di eliminare quei difetti che anche contro i Titani sono emersi�.
Contro la formazione di Francesco Buglio alla fine però sono arrivati i tre punti. Non a caso a sentire il tecnico rivierasco. “Abbiamo sofferto tanto anche contro il San Marino – sostiene Galderisi – ma alla fine, a differenza per esempio di Monza, abbiamo fatto quadrato, ci siamo aiutati l’uno con l’altro molto di più. Si deve però ancora crescere, dobbiamo diventare più ‘cattivi’ e ancora più propensi all’aiuto reciprocoâ€?.
Il prossimo banco di prova si chiama Ravenna. Galderisi ci torna a distanza di pochi mesi, la stagione scorsa infatti, era il 13 febbraio, la sua Viterbo soccombete 3-0 sul campo dei giallorossi (doppietta di Moscelli e rete di Galuppi). Precedente ricordato domenica scorsa anche dal vice Massimo Sangiorgi, allora secondo di Galderisi nel Lazio. “Fu una partita simile a quella disputata dalla mia attuale squadra al Brianteo – argomenta l’allenatore rossoblù – nel senso che dopo aver preso il primo gol andammo fatto confusione. Una gara del tutto particolare�.
Ritroverà Paolo dal Fiume, già incontrato quando guidava il Giulianova (stagione 2002-’03, Vis Pesaro-Giulianova 1-1). Ha un’idea del tecnico giallorosso oppure non lo conosce abbastanza per potersi avventurare in un giudizio?
“Diciamo che non lo conosco molto bene – risponde ‘Nanu’ -; ricordo che col Giulianova pareggiammo una partita nella quale avemmo almeno cinque palle gol. In ogni caso non ho elementi necessari per esprimermi su Dal Fiume. Ripeto, come al solito, che rispettiamo tutti ma non abbiamo paura di nessuno. Semmai posso dire di temere la rabbia di una squadra, il Ravenna, che viene da un momento difficile e che vorrà riscattarsi, ecco, noi dovremo essere bravi ad avere la stessa loro ‘cattiveria’. Sarà una partita difficile, non c’è dubbio. I romagnoli hanno tanto da perdere, ma al tempo stesso niente, nel senso che proveranno a vincere a tutti i costi�.
Infine una considerazione sulla diretta televisiva indetta per la sfida del Benelli. “Le telecamere di Raisat – dice Galderisi – dovranno essere un ulteriore stimolo per fare bene e per dimostrare il nostro valore e la nostra volontà di migliorare partita dopo partita”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 827 volte, 1 oggi)