SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Non basta più il punto messo in cantiere quindici giorni fa. Il Grottammare ha bisogno del successo per mettersi in carreggiata con le avversarie. Al “Pirani? domenica arriva il Celano, con in tasca due vittorie, un quinto posto a tre lunghezze dalla capolista e sei reti segnate. Uno stimolo importante per la formazione di Marocchi, l’inizio del riscatto.
Meglio di così non si può. Prosegue inesorabile la marcia verso la vetta del Centobuchi. La squadra del tecnico De Amicis è quarta (meno tre dalla prima) a pari merito con il Caldarola con dieci punti conquistati in cinque gare. In casa di una Urbisalviense a quota zero vittorie, il Centobuchi ha l’occasione di rimpinguare il suo borsino.
Gara difficile per la Cuprense. Ad attenderla al campo sportivo “F.lli Veccia? c’è una delle tre capoliste, il Cascinare (Recanatese e Porto Potenza le altre). I gialloblù, dopo essere tornati ad assaporare il gusto del successo, vorranno continuare sulla strada intrapresa.
Imbattuto da tre turni, il Porto d’Ascoli aspira a fare bene, al contrario dell’anno passato, quando raramente si era ritrovato in una situazione così positiva. I biancocelesti avranno di fronte uno dei club più quotati della categoria, vale a dire l’Acquasanta. Clementi e compagni potranno riprendersi delle rivincite, magari a suon di reti dal momento che è l’unica squadra ad avere lo zero sulla voce ‘gol subiti’.
Passato il virus che ha colpito mezza squadra, compreso il tecnico, sette giorni fa, la Ripa va a fare visita al Pagliare. Gli amaranto hanno urgente bisogno di punti o quanto meno di una vittoria sia per il morale sia per la classifica che incomincia a farsi preoccupante, benché siano state disputate soltanto tre giornate.
Analogo discorso per l’Acquaviva. Gli aranciocelesti si trovano penultimi con un solo punto (insieme a Ripa e Stella) e domenica ad attenderli al Nuovo Comunale c’è la Sangiorgese. Un successo significherebbe per la squadra di mister Travaglini la fine di una crisi di risultati e l’inizio di uno nuovo cammino verso zone di propria competenza.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 269 volte, 1 oggi)