SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Con la partenza del campionato di Serie D torna anche quest’anno il consueto appuntamento su quella che vuole essere un’analisi completa del girone H, nel quale militano molte formazioni sambenedettesi. Anche questa stagione ha i crismi per essere una calvacata solitaria verso la vetta da parte delle formazioni rivierasche che, sulla carta, sembrano essere ben attrezzate.
Da sottolineare come anche quest’anno vi sia la presenza di ben due formazioni cadette (l’Acli AP e la Bocastrum United) le quali non faranno classifica, e di cui quindi non si terrà conto ai fini della stessa.
Come dicevamo formazioni rivierasche protagoniste. La prima giornata di campionato non ha fatto altro che dimostrarlo. Iniziamo dando il benvenuto alla nuova formazione denominata La Vela Rossoblu, rimessa in piedi dall’esperto Dino De Santis, la quale annovera tra le sue fila diversi elementi in grado di fare la differenza, tra i quali, ad esempio, Antonio Lelli, autore subito di una tripletta nella prima uscita vittoriosa della formazione rossoblù. La Vela si candida già ad essere una delle squadre da battere.
Punta alla pronta risalita in Serie C2 anche la SBT F.C. che quest’anno è guidata in panchina dall’esperto Vincenzo Troiani e mira a disputare un torneo da protagonista. Buona la prima con un punteggio tennistico inferto ai cugini dell’Atletico Ascoli.
Ambizioni di vertice che nutre anche il Port Cafè: la formazione guidata da mister Trovatelli ha mantenuto la stessa ossatura della scorsa stagione, puntellando l’organico con dei tasselli che le mancavano per essere una grande squadra in Serie D. Quest’anno ha sicuramente le carte in regola per vincere il campionato, sempre che non ricada, come la stagione passata, nella deprecabile discontinuità di risultati. L’inizio fa comunque ben sparare.
Chi probabilmente non ha aspirazioni di vertice è la Tribalcio Picena: la formazione degli “avvocato? ha come obiettivo il raggiungimento della zona play-off. Di più probabilmente non faranno, anche alla luce delle tre sopraccitate formazioni, le quali sembrano avere una marcia in più. In ogni modo, nella prima giornata, la Tribalcio ha espugnato il campo del Calcetto Picenum: tre punti che fanno ben sperare.
Insomma, se il buon giorno si vede dal mattino, anche quest’anno il girone H della Serie D potrà essere molto avvincente e magari regalare più di una promozione alla serie superiore, come accadde nella passata stagione.
Serie D, girone H – 1^ gg: Acli Ascoli II – La Vela Rossobleu 5 – 7, Bocastrum United II – Roccafluvione 5 – 4, Calcetto Picenum – Tribalcio Picena 5 – 6, Folignano 1997 – Atletico Centobuchi C5 3 – 2, Port Cafe’ – Avis Amici84 7 – 1, Real Ancaria – Offida 1 – 6, SBT F.C. – Atletico Ascoli 2000 6 – 2.
Classifica: Tribalcio Picena, Folignano 1997, Port Cafè, Offida, SBT F.C. 3 pti; La Vela Rossoblu, Roccafluvione, Calcetto Picenum, Atletico Centobuchi, Avis Amici84, Real Ancaria, Atletico Ascoli 2000 0.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 434 volte, 1 oggi)