RAVENNA – L’unico giallorosso rientrato semi-soddisfatto da Teramo è stato Davide Succi, uno che il proprio dovere l’aveva fatto fino in fondo. Un gol, il primo ufficiale con la maglia del Ravenna, ed un altro annullato, hanno rappresentato il bottino di guerra di Succi nella sfortunata trasferta abruzzese che ha confermato per il Ravenna quel penultimo posto che la Disciplinare aveva consegnato ai giallorossi 48 ore prima.
Rammarico pieno, allora, sia per il risultato che per il gol annullato: “Un gol che dal campo è sembrato sicuramente regolare, in più praticamente tutti quelli con cui ho parlato (immagini televisive comprese, ndr) l’hanno visto buono. La delusione quindi è doppia, perché oltre ad una rete a me è stato tolto un punto prezioso al Ravenna. Prezioso e meritato, perché a Teramo il Ravenna ha disputato un’ottima partita, che nel primo tempo avremmo anche potuto risolvere prima della loro rimonta. Vista la situazione in classifica della squadra sono ovviamente portato a parlare del complesso in generale, più che dei miei gol. Resta la naturale soddisfazione per avere rotto il ghiaccio con la maglia giallorossa, ma è ovvio che avrei preferito restare all’asciutto e tornare da Teramo con uno o più punti in classifica?.
Da Teramo alla Sambenedettese il passo è lungo, anche perché si gioca in posticipo. E lungo dovrà essere anche il passo del Ravenna in classifica, anche grazie a Succi, che si è allenato a parte negli ultimi tre giorni ma sarà regolarmente al proprio posto lunedì prossimo: “Ho preso una botta alla coscia destra a Teramo, quindi mi sono mosso a parte per qualche giorno. Nulla di preoccupante, però, già domani (oggi, ndr) tornerò in gruppo e sarò quindi certamente a disposizione per la partita con la Sambenedettese?.
A disposizione, tra l’altro, anche per il modulo che Dal Fiume deciderà di schierare contro i rossoblù, perché nelle prime battute di Teramo la nuova impostazione non era dispiaciuta: “Infatti la squadra aveva girato bene anche secondo me, e come testimonianza indico le diverse occasioni da rete che sono state create in particolare nel primo tempo. Stiamo lavorando per correggere gli errori che sono stati fatti anche domenica scorsa, ma a conti fatti penso che anche il nuovo modulo possa rappresentare un’alternativa valida per il resto del campionato. Difficoltà da parte mia non ce ne sono, così come non ho problemi a giocare con un’altra punta vicino come avevamo sempre fatto fino a domenica?.
DISCIPLINARE – Nel pomeriggio di ieri il Ravenna ha conosciuto le motivazioni che hanno indotto la Disciplinare a riassegnare la vittoria al Genoa: “In pratica – dice il segretario Visani – si è interpretata in modo inedito e a nostro parere non corretto la norma che impone ad un giocatore di scontare le squalifiche della stagione successiva in ogni categoria?. Il Ravenna sta preparando il ricorso alla Caf che dovrà partire entro una settimana.
Fonte: corriereromagna.it

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 506 volte, 1 oggi)