DI DIO 7: salva il risultato in due occasioni, d’istinto su una girata volante di Volpato nel primo tempo, con il sangue freddo sul tiro di Perrotta a metà ripresa.
MACALUSO 6: potenzialmente è un buon difensore da C1, tuttavia, impiegato sulla fascia destra, nel primo tempo di oggi come a Monza, è indisciplinato tatticamente. Se aiuta il centrocampo e l’attacco, fa però soffrire il reparto di sua competenza.
DE PASCALE 6,5: criticatissimo a Monza, ha messo oggi il suo piede sinistro a disposizione della squadra, oltre che sulla fascia difensiva, anche e soprattutto in occasione della rete che vale tre punti d’oro.
PAOLUCCI 6: il giovane ha delle buone qualità ma crediamo che gli dovrà essere dato il tempo di maturare con calma e di non essere bruciato. Geometra del centrocampo, ha dalla sua anche un buon dinamismo, anche se, a causa della giovane età, risente di una certa leggerezza fisica.
FEMIANO 5,5: pur non commettendo errori personali gravi, soffre moltissimo, specialmente nel primo tempo, le incursioni dei giocatori sammarinesi: un difetto, più che individuale, dell’intero comparto arretrato, che langue dei necessari sincronismi.
GUASTALVINO 6: un altro giocatore rispetto a quello impacciato di sette giorni fa. Non fa nulla di trascendentale e anzi, anche per lui è valido il discorso fatto per Femiano.
PERRULLI 7: dinamismo e gioventù, che valgono tanti guizzi importanti e una serie invitante di assist, traversoni e conclusioni. L’anima di questa squadra, in prospettiva il giocatore in grado di fare la differenza. Oggi meno individualista che domenica scorsa, deve uscire ancora per affaticamento muscolare, nota stonata di una domenica da ricordare.
TEDOLDI 6,5: riscatta le prestazioni sotto tono di inizio stagione con una prova finalmente garibaldina. Spesso affonda sulla fascia nel primo tempo e mette a centro area alcuni palloni invitanti, nella ripresa è chiamato più a difendere che ad attaccare, ma spreca pochissimi palloni. Bene così.
SCANDURRA 6: sfiora la rete ad inizio partita poi la sua gara si fa più oscura; lotta su ogni palla e spizzica diversi palloni per Martini, tuttavia non giunge più alla conclusione.
MARTINI 6: ha una grandissima occasione ma manda il pallone sopra la traversa; tenta troppo spesso la conclusione dalla lunga distanza, come già a Monza: lui ribatte dicendo che “a volte mi è andata bene e ho anche segnato così?. Come dargli torto?
FAIETA 6: in avvio di partita tiene alta la squadra, mentre nel prosieguo della gara non riesce a conferire al centrocampo rossoblù la dovuta coesione. Torna a sinistra nel finale.
DE ROSA 6: ultimo spezzone di gara per arginare gli attacchi del San Marino. Si fa ben valere: serve un De Rosa “cattivo? in questo centrocampo.
GAZZOLA s.v.: ultimi minuti al posto di Femiano, sulla fascia destra.
DE LUCIA s.v.: rileva Scandurra a cinque minuti dalla fine.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 513 volte, 1 oggi)