La crisi politica locale viene letta più sobriamente come una crisi di rappresentatività. Per uscire dalla crisi occorre rinnovare la forma di governo garantendo regole e quella democrazia dell’alternanza. Se il centro-destra è stato al governo nazionale e locale, questo non dipende da un complotto, bensì da un insieme di fattori razionalmente interpretabili.
Si tratta allora, di accettare la sfida sul piano dei programmi e delle proposte.
Programma prioritario rispetto alla scelta del candidato. Lo SDI ribadisce che le varie proposte saranno esaminate insieme quando avremo esaurito il percorso deciso e la definizione dell’accordo programmatico, solo successivamente se c’è unità sul programma, cominceremo ad affrontare lo spinoso tema della candidatura a Sindaco.
Lo SDI ha consentito sino ad ora, con enormi difficoltà, la presenza di una formazione socialista autonoma nella sinistra, ha cercato di guardare al futuro mettendo questa presenza al servizio di un disegno più grande: la creazione di una casa riformista per una credibile forza di governo della città, lontana dalle derive estremistiche e capace di portare nel contesto politico locale la cultura socialista –democratica –liberale e cattolica.
Adesso la presenza socialista deve affrontare una competizione elettorale che ridefinirà i rapporti di forza e deciderà la realizzabilità degli obiettivi che ci siamo proposti.
In questo contesto, quanto può essere fatto per riunificare la diaspora socialista trova nello SDI un sicuro protagonista. Lo SDI si rivolge a tutti i socialisti senza esclusione, per incontrarsi e ritrovarsi insieme nell’Unione per sostenere Prodi.
In vista delle elezioni nazionali e comunali lo SDI è pronto, nelle condizioni che si creeranno, a concorrere affinché sia in campo una lista socialista in grado di raccogliere tutti i socialisti che si collochi con una scelta netta contro la destra e una piena riconferma della nostra adesione all’Unione. Con chiarezza affinché si raggiunga l’unità a sinistra, non è ponendo pregiudizi che si può ritrovare una strada comune, che possa portare a scelte comuni chiaramente condivise e basate su forti convinzioni.
Segreteria SDI sez. “B.Speca?
S.Benedetto del Tronto

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 316 volte, 1 oggi)