SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Stamane, puntuale (ore 9), il responsabile delle comunicazioni esterne della Samb Calcio Gabriele Mastellarini, accompagnato dall’ingegnere dell’Ufficio Tecnico del Comune di San Benedetto Nicola Antolini, ha risposto alla convocazione della Prefettura di Ascoli Piceno in merito alla questione relativa all’abbassamento della capienza dello stadio Riviera delle Palme dagli attuali 14.570 posti ad una cifra inferiore alle 10mila unità.
Nulla di fatto. La Prefettura ha infatti comunicato ai due rappresentanti del sodalizio rossoblù che verranno riconvocati la prossima settimana, in ogni caso Mastellarini junior ammette che “da quanto mi è parso di capire la nostra richiesta verrà accettata, anche se dovremo ugualmente garantire l’impiego dei biglietti nominali e l’adeguamento del circuito di video-sorveglianza dello stadio, pur non essendone obbligati scendendo sotto i 10mila posti, almeno stando al nuovo decreto antiviolenza?.
Si profila dunque una sorta di compromesso (ci si consenta l’antipatica espressione): la capienza del Riviera verrà abbassata quel tanto per garantire alla società marchigiana di non dover ottemperare a tutte le norme che fanno capo al decreto Pisanu – tornelli elettronici e stewards su tutti – salvo però due aspetti, non certo di poco conto.
In attesa della fumata bianca (o nera) prevista, come detto, per la prossima settimana, la Samb avrà due mesi di tempo per ultimare il ricorso avverso la nota multa pari a 3.200 euro comminata dalla Prefettura qualche giorno fa, proprio in merito alla mancata vendita di biglietti nominali nel corso della gara contro lo Spezia dello scorso 11 settembre.
A tal proposito Gabriele Mastellarini rivela che “Abbiamo consegnato una comunicazione nella quale si spiega che ci stiamo dando da fare per mettere a punto il sistema che fa capo alla vendita dei biglietti nominali, ma abbiamo bisogno di un po’ di tempo per ultimare i preparativi concernenti i punti di prevendita?. Punti di prevendita che come annunciato da tempo verranno costituiti presso il Samb Point, il Bar Astoria e la Libreria Nuovi Orizzonti. Per chi acquisterà i tagliandi della partita presso il negozio di via Crispi, così come ai botteghini dello stadio, non ci sarà bisogno di sborsare alcuna cifra aggiuntiva, mentre negli altri due punti vendita il tagliando subirà un aumento del 10%, proprio in relazione al diritto di prevendita.
Segnaliamo infine che presto verrà ufficializzato un quarto punto di prevendita a Grottammare.
ABBONAMENTI. Ancora due giorni a disposizione dei tifosi rossoblù per abbonarsi. Terminerà infatti domenica mattina la campagna abbonamenti in casa Samb; come nel corso della precedente sfida casalinga al cospetto dello Spezia, anche stavolta ci sarà la possibilità di acquistare tessere sino alle 12.30 di dopodomani, sia presso il Samb Point di via Crispi, sia direttamente presso la sede sociale in Viale dello Sport, limitatamene al settore di tribuna.
Seppure nel corso dell’attuale settimana le vendite sono andate “piuttosto a rilento? (potere della rotonda sconfitta di Monza), come ha tenuto a precisare il responsabile marketing rossoblù Nando Vezzola, da un primo conteggio effettuato, non ancora comunque ufficiale, siamo molto vicini alla quota di 1.600 abbonamenti, dunque assolutamente in linea con i numeri della scorsa stagione (1.631).

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 434 volte, 1 oggi)