RIPATRANSONE – *L’Amministrazione comunale, da sempre attenta ai temi sociali ed in particolare rispetto quelli inerenti l’infanzia, ed impegnata attivamente in campagne di sensibilizzazione verso detti ambiti, ha deciso di aderire con grande entusiasmo all’intervento di sostegno, promosso dal CVM (Comunità Volontari per il Mondo), per la scolarizzazione di bambini privi di qualsiasi sostegno economico che vivono nelle zone più povere dell’Etiopia.
Si tratta di un progetto a più mani, ovvero, in collaborazione con l’Associazione ripana “Tony Marconi ONLUS? la quale ha contribuito direttamente con uno stanziamento di € 3.000,00 che vanno ad aggiungersi agli altri € 3.000,00 destinati all’iniziativa dalla G.M..
Il CVM è un Organismo di Volontariato Internazionale di ispirazione cristiana fondato nel 1977, in questi anni ha promosso diversi progetti di sviluppo tramite il sostegno economico e l’invio di circa 60 volontari in alcuni paesi dell’Africa. Attualmente intendono intervenire in aiuto dei bambini “di strada?, ovvero orfani ed in età scolare, dell’Etiopia per evitare un loro abbandono dell’istruzione scolastica poiché mantenere la scolarizzazione è una modalità essenziale per evitare la perdita del potenziale costruttivo di queste future generazioni su cui pesa l’avvenire di un Paese fin troppo provato dalla miseria e dalla povertà.
“Fare Educazione allo Sviluppo? significa rivendicare un cambiamento di atteggiamento e di valori da parte di chi vuole fornire un vero e costruttivo aiuto nei confronti dei paesi del Terzo Mondo, senza aggrapparsi ad un inutile assistenzialismo.
Il progetto mira a fornire materiale didattico e sostegno agli studenti bisognosi per evitare che lascino la scuola e possano continuare nella loro formazione. Parte dei fondi verranno, inoltre, devoluti per un ulteriore progetto del C.V.M. riguardante l’approvvigionamento di acqua potabile in un paese come l’Etiopia dove solo il 22% della popolazione ne ha accesso.
Il sindaco, insieme all’assessore De Angelis, si recherà personalmente sul posto nel mese di novembre per constatare lo stato dei lavori di trivellazione dei pozzi e della distribuzione del materiale scolastico, e quindi per toccare con mano l’opera effettuata con i finanziamenti stanziati dal Comune. Per il Natale 2005 sarà organizzata, da questa Amministrazione, l’annuale cena di beneficenza pro Etiopia al fine di accrescere gli aiuti finanziari concessi, nel corso della stessa verrà illustrata l’attività fino ad ora effettuata e relazionato sugli interventi effettuati.
*Paolo D’Erasmo, sindaco di Ripatransone, e Maurizio De Angelis, assessore ai servizi sociali

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 569 volte, 1 oggi)