SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Sarà per un crudele scherzo del destino, ma la Samb in ambasce ultimamente pare essere destinata ad incontrare l’avversario meno indicato: prima il Monza lanciatissimo in classifica, ora un’altra matricola che all’esordio assoluto in C1 sta facendo bene ed è reduce dalla brillante vittoria in quel di Ravenna. Stiamo parlando del San Marino, ripescato come i brianzoli, l’ennesima coincidenza, e protagonista di un discreto avvio in campionato.
Mister Francesco Buglio, seduto per la seconda stagione consecutiva sulla panchina biancazzurra, guida magistralmente una squadra che è mutata davvero poco rispetto all’anno passato: l’ossatura del San Marino 2005-’06 è praticamente la stessa, la dirigenza è intervenuta poco, mettendo a disposizione del proprio tecnico appena un rinforzo di valore per reparto. In difesa è arrivato l’esperto Danilo Vitali, l’anno passato al Latina, giocatore che conosce benissimo la categoria in virtù di svariati anni di militanza con le maglie di Ischia, Ancona, Taranto, Frosinone e Teramo. E a proposito di esperienza nel reparto arretrato della compagine di mister Buglio compare anche un certo Mirko Taccola, un prestigioso passato con Inter, Napoli e Cagliari in A. A 35 primavere suonate il difensore sembra vivere all’ombra del Titano un’autentica seconda gioventù.
A centrocampo il volto nuovo è quello del 22enne Giuseppe De Feudis, di proprietà del Cesena, ma l’anno passato alla Lucchese e già a San Marino nel corso delle stagioni 2001-’02 e 2002-’03. Il ragazzo conosce l’ambiente, è maturato e mister Buglio gli ha affidato le chiavi del centrocampo; De Feudis lo ha ripagato con prestazioni di tutto rispetto. Una curiosità relativa al settore di mezzo: per il secondo anno consecutivo nella rosa biancazzurra compare il fratello del giocatore della Fiorentina Stefano Fiore, Adriano, in passato a Castrovillari, Cosenza, Crotone e Cesena.
Nel reparto avanzato il rinforzo si chiama Federico Piovaccari, 10 gol l’anno scorso a Vittoria, ma di proprietà dell’Inter, ed una splendida doppietta l’altro ieri, allo stadio Benelli di Ravenna. Tre punti che sono valsi il riscatto del San Marino dopo due sconfitte di fila (a Lumezzane e in casa contro il Padova).
E sempre dalla Sicilia, ma via Acireale, è giunto all’ombra del Titano un altro giovane, classe ’83, ovvero Giordano Meloni, il quale insieme a Villa (attuale capocannoniere della squadra con 3 centri) e Perrotta forma il trio in appoggio all’attaccante boa Piovaccari. Un modulo, quel 4-2-3-1 di ‘ballardiniana’ memoria, che sta dando delle belle soddisfazioni al tecnico sanmarinese, non a caso, nell’unico precedente in cui non si è ricorsi a tale modulo (a causa di infortuni però), il San Marino ha perso malamente – all’Olimpico contro il Padova. Un modulo che consente ai titani di arrivare facilmente in zona gol: quello biancazzuro è il secondo attacco del girone (7 reti), seppure in compartecipazione con quelli di Samb e Genoa, solo dopo quello della capolista Monza (8).
E domenica prossima, in occasione della seconda trasferta di fila per Piovaccari e soci, il San Marino andrà a fare visita alla Sambenedettese, appollaiata, come i biancazzurri, a quota 6 nella graduatoria del C1/A. Una sfida insomma che ha il sapore dello spareggio per un posto al sole.
Nel dettaglio riportiamo il tabellino della gara di due giorni fa tra il Ravenna ed il San Marino.
Ravenna-San Marino 0-2
RAVENNA (4-4-2): Capecchi; Ballanti, Bianchi, Anzalone (10′ st Gianella), Mussoni; Galuppi (1′ st Semprini), Affatigato, Pizzolla, Pizzolla, Cavagna (15′ st Agostinelli); Succi, Improta. A disp. Rossi, Zamboni, Giraldi, Clementini. All. Dal Fiume
SAN MARINO (4-2-3-1): Colombo; Specchia, Taccola, Di Maio, Narducci; De Feudis (24′ st Fiore), Bolla; Perrotta, Villa (15′ st Berardi), Meloni (28′ st Volpato); Piovaccari. A disp. Montanari, Silveri, Ferretti, Dall’Ara. All. Buglio
ARBITRO: Tommasi di Bassano del Grappa
RETI: 9′ pt e 4′ st Piovaccari
AMMONITI: Narducci, De Feudis, Perrotta, Colombo, Semprini.
NOTE: giornata piovosa, terreno in pessime condizioni. Spettatori 1.126, angoli 6-5 per il Ravenna.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 392 volte, 1 oggi)