DI DIO 5: becca tre gol, come domenica corsa, e seppure non abbia grosse responsabilità nelle tre circostanze, non denota quella sicurezza che da un numero uno ci si aspetterebbe.
MACALUSO 4.5: soffre in più di una circostanza la vivacità di Pontarollo, come pure si fa prendere d’infilata dalle incursioni di un vivace Egbedi, il quale svaria su tutto il fronte offensivo. Denota peraltro un nervosismo controproducente e fine a sé stesso. Troppo spesso in avanti, lascia sguarnito l’out di competenza.
SANTONI MIC. 5: talvolta pasticcia nei disimpegni, talaltra annaspa al cospetto di un ‘cliente’ non facile come l’ex Reggiana Bertolini, indubbiamente più veloce di lui. Non era al meglio.
DE ROSA 5: non ha ancora ritrovato lo smalto della passata stagione, si affida a evidenti falli tattici. Aspettiamo il De Rosa che conoscevamo.
GUASTALVINO 4.5: si presenta con una grossa indecisione (mancato intervento di testa) intorno al 20’ del primo tempo, che poteva costare il gol dei padroni casa, gol che peraltro arriverà di lì a poco. Ha gravi responsabilità in occasione del raddoppio brianzolo. Dopo due stagioni contrassegnate da tanta panchina ha bisogno di giocare.
DE PASCALE 5: seppure appaia un poco più preciso dei compagni di reparto, non può restare nemmeno lui immune dal giudizio assolutamente negativo cui va incontro l’intero pacchetto difensivo rossoblù.
PERRULLI 5.5: cerca con la consueta generosità di vivacizzare il reparto avanzato rossoblù, ma tiene troppo palla ed è poco aiutato dai compagni.
TEDOLDI 4.5: ritorna nel ruolo a lui più congeniale sulla corsia destra di centrocampo, ma si fa notare poco, rimanendo ai margini della manovra. Negativa la sua prestazione.
SCANDURRA 5: difficile oggi dare un voto gli attaccanti rossoblù, praticamente mai riforniti a dovere dal proprio centrocampo; in ogni caso anche il gigante rossoblù appare in ombra.
MARTINI 5: si fa vedere solo dalla distanza, stavolta non riesce ad inventare le invenzioni che sovente hanno salvato la Samb
FAIETA 5: comincia la sua prima gara in rossoblù da titolare, non riuscendo però a denotare quella personalità e quelle idee di cui il centrocampo della Samb ha davvero bisogno. A parziale scusante la condizione fisica non ottimale.
FEMIANO n.g.: entra a partita ormai archiviata.
PAOLUCCI n.g: anche lui entra quando i giochi sono fatti.
GAZZOLA n.g.: idem come sopra.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 491 volte, 1 oggi)