GROTTAMMARE – E’ stata presentata questa mattina al Flormart, l’annuale salone del Florivivaismo organizzato da PadovaFiere, l’edizione 2005 della Festa dell’Albero, che quest’anno si arricchisce di novità grazie alla collaborazione con la Provincia di Ascoli Piceno, il Comune di Grottammare, l’associazione florovivaisti delle Marche Marcheflor e la società Asteria, enti firmatari di un protocollo d’intesa siglato la primavera scorsa che ha lo scopo di dare impulso alle produzioni vivaistiche di qualità del Piceno con la creazione di una filiera florovivaistica. Documento nel quale l’appuntamento della “Festa dell’Albero? assume un momento centrale per la promozione nazionale delle specialità florovivaistiche locali.
Con la “Festa dell’albero? l’associazione ambientalista rilancia e rinverdisce una delle più antiche e gloriose cerimonie forestali, nata circa un secolo fa: la festa degli alberi, che da circa un decennio Legambiente promuove soprattutto nelle scuole.
Infatti, durante la conferenza stampa, alla quale sono intervenuti Davide Sabbadin e Guglielmo Donadello di Legambiente, Avelio Marini, assessore all’agricoltura della Provincia di Ascoli Piceno, Luigi Merli, sindaco di Grottammare, Giuseppe Santori, presidente dell’associazione florovivaisti delle Marche Marcheflor, Luca Tarquini direttore di Asteria srl, è stato presentato l’albero testimonial che sarà messo a disposizione di tutti i cittadini, le scuole, le associazioni che vorranno partecipare all’iniziativa.
Un albero per rinverdire ogni angolo delle città, ma soprattutto un albero per rivendicare il diritto ad avere un mondo migliore. Con più alberi per respirare meglio, per combattere i cam-biamenti climatici, con più verde dove poter giocare: è questo lo spirito che anima la Festa dell’Albero organizzata a livello nazionale di Legambiente il prossimo 21 novembre e che vedrà volontari e cittadini di tutte le età, ma soprattutto bambini, a piantare alberi per rendere più bello un giardino, una piazza o un’area verde della propria città. Il tutto per riqualificare le città ma anche per “adottarne” interi angoli, resi più verdi e più vivibili dall’impegno diretto dei cittadini. In quella occasione, verrà distribuito il “Manuale dell’Albero”: guida pratica per conoscere ed amare il mondo degli alberi, la loro storia e i mille problemi ad essi legati (incendi, deforestazione, perdita di biodiversità).

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 554 volte, 1 oggi)