GROTTAMMARE – Prenderà il via domani, presso la Sala Kursaal di Grottammare, il ciclo di conferenze “Il volto dell’inconscio?, organizzato, come negli ultimi anni, dall’associazione Limine (centro studi di frontiera tra filosofia, Psicoanalisi e Poesia) in collaborazione con l’assessorato alla cultura e ai servizi sociali del Comune di Grottammare.
Durante il ciclo di appuntamenti si cercherà di dimostrare come l’inconscio non rappresenti, come comunemente si ritiene, un sub-strato che si trova nelle profondità dell’animo: in base all’impostazione di Lacan, l’inconscio si trova in superficie.
Gli incontri, coordinati da Franco Lolli e Lucilio Santoni, si svolgeranno a Grottammare nei giorni 17 e 24 settembre e il 1° e l’8 ottobre, sempre alle ore 18: domani il protagonista darà Davide Tarizzo, dottore di ricerca in Ermeneutica filosofica presso l’Università degli Studi di Salerno, autore dell’Introduzione a Lacan pubblicata da Laterza, il quale affronterà il rapporto tra filosofia e psicanalisi. Successivamente sarà la volta di Gloria Gradassi, storica e critica dell’arte, curatrice di mostre personali e collettive, mentre il 1° ottobre la conferenza sarà presieduta da Giovanni Bottiroli, professore di Teoria della Letteratura presso l’Università di Bergamo, autore di numerosi testi e collaboratore dell’Enciclopedia Einaudi e Treccani; l’8 ottobre sarà alla Kursaal Gino Giometti, dottore di ricerca in Ermeneutica filosofica all’Università di Torino.
L’ultimo appuntamento si svolgerà presso l’istituto Santo Stefano di Porto Potenza Picena (ore 17,30), con Gilberto Santini.
L’intero ciclo di conferenze vedrà alfine la pubblicazione di un volume relativo agli incontri che sarà pubblicato dalla Quodlibet di Macerata (negli ultimi due anni altre pubblicazioni sono state “L’infinito e la voce? per Franco Angeli e “Dell’amore distruzione e creazione? con la Quodlibet).

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 615 volte, 1 oggi)