SAN BENEDETTO DEL TRONTO – La notte del 23 settembre UniCam illuminerà la città di Ascoli, per una serata dedicata interamente alla ricerca.
L’Ateneo camerte, infatti, ha aderito alla “Notte dei ricercatori?, promossa dalla Commissione Europea, ed è l’unica università italiana ad organizzare la singolare, quanto imperdibile, manifestazione. Ascoli, quindi, rappresenterà l’Italia nella kermesse di eventi che, per una notte, celebreranno la ricerca in tutta Europa. UniCam, pertanto, affiancherà gli atenei ed enti di ricerca di Belgio, Bulgaria, Repubblica Ceca, Danimarca, Finlandia, Grecia, Ungheria, Polonia, Slovenia, Svezia, Spagna e Francia.
L’evento si svolgerà proprio nel centro della città, luogo prescelto da UniCam in omaggio alla cittadinanza e, soprattutto, alla popolazione studentesca universitaria iscritta ai corsi di laurea dell’ateneo alle facoltà di Scienze, Architettura e Giurisprudenza.
Unicam, che già si è fatta promotrice dell’iniziativa che ha condotto alla sottoscrizione, da parte del sistema universitario italiano (primo in Europa) della Carta Europea dei Ricercatori e di un Codice di condotta per la loro assunzione, intende partecipare all’evento con una manifestazione di rilievo denominata “Va in scena la ricerca ovvero il ricercatore non è un alieno? che si terrà in Piazza del Popolo con inizio alle ore 21,15.
L’idea è quella di far avvicinare in modo piacevole, coinvolgente ed interattivo la cittadinanza al mondo della ricerca, mostrandone le possibili applicazioni nella vita quotidiana, con particolare riferimento ai temi legati alla sicurezza e ai servizi al cittadino, argomenti quanto mai attuali.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 421 volte, 1 oggi)