SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Dopo la falsa partenza di molte squadre è tempo di rivincite. Il Grottammare ne ha l’occasione davanti al proprio pubblico. Domenica arriva la Cagliese, esuberante del poker rifilato al Real Montecchio nella prima giornata di campionato. Il tecnico Marocchi, benché la sua squadra sia molto giovane, ha l’opportunità di riscattarsi conquistando i primi tre punti della stagione.
Il Centobuchi vuole consolidare il primato e magari lasciare indietro la Biagio Nazzaro. La squadra di De Amicis è ospite della Real Vallesina reduce da due pareggi consecutivi. È l’occasione giusta per il Centobuchi di intraprendere la prima fuga dell’anno.
Difficile esordio casalingo per la Cuprense. Dopo l’amara sconfitta dei gialloblu con il Trodica, ricevono la visita del Porto Potenza, vittorioso con la Filottranese. I ragazzi di mister Clerici devono dimostrare di non saper giocare solo nei minuti finali ma per buona parte dell’incontro in modo da ottenere risultati migliori vista la qualità dell’organico.
La Ripa deve correre ai ripari. Anche se non è semplice farlo con la Grottese. Gli amaranto, in seguito al sorprendente scivolone casalingo fatto con la Monteprandonese, hanno il compito di dimostrare il proprio valore.
Stesso discorso per l’Acquaviva, sconfitta all’esordio dall’Offida. Contro la Monteprandonese sarà una partita interessante per valutare gli entusiasmi, gli stati d’animo di entrambe le formazioni. Mister Travaglini può far bene.
Il Porto d’Ascoli, in testa insieme ad altre quattro squadre, può iniziare a pensare alla vetta anche in solitudine. Al “Ciarrocchi? arriva l’Atletico Piceno già affrontato in Coppa con il risultato di 1-1, anche se la gara di campionato ha un sapore particolare. A confronto la coppia d’attacco Bangura-Di Filippo con il duo Clementi-Marconi Sciarroni.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 194 volte, 1 oggi)