SAN BENEDETTO DEL TRONTO – La trasferta di Monza rappresenta, per i tifosi rossoblù, il primo di una serie di lunghi viaggi che caratterizzeranno la stagione da vivere al fianco della Sambenedettese. La Brianza, dopo la visita di una decina di giorni fa alla vicina Teramo, inaugura trasferte cui i tifosi nostrani dovranno abituarsi visto che quest’anno in svariate occasioni si dovrà raggiungere la Lombardia, il Piemonte, il Veneto e la Liguria; dopo Monza, come detto, nel solo girone di andata seguiranno, nell’ordine, Ravenna, Pavia, Salerno, Sesto San Giovanni, Genova e Padova.
Quella lombarda è una tappa che obbligherà quanti vorranno fare sentire il proprio sostegno alla formazione di mister Galderisi a percorrere, tra andata e ritorno, circa 1.050 chilometri, a fronte di una spesa che, tra pedaggio autostradale e carburante, si aggirerà attorno ai 120 euro.
Da ieri sono giunti a San Benedetto, spediti dal club brianzolo, mille biglietti del settore ospiti (curva Nord) dello stadio Brianteo (al prezzo di 10 euro cadauno), di cui 400 già in vendita, equamente ripartiti, presso il Samb Point e la libreria Nuovi Orizzonti. Per ora i 600 destinati al Centro Coordinamento Club Curva Nord sono rimasti negli uffici di Viale dello Sport, visto che il CC non ha inteso, come suo solito, prenderli in consegna.
“Interpretatela pure come una forma di protesta nei confronti delle nuove norme antiviolenza che hanno portato all’introduzione dei famigerati biglietti nominali?, ha precisato Livio Righetti, presidente del CCCCN, il quale ha poi aggiunto: “Contiamo di riempire quattro pullman per Monza, ma i tifosi dovranno procurarsi i biglietti singolarmente, presso gli abituali punti vendita. Come Centro Coordinamento non siamo in grado di fare da pubblici ufficiali ai nostri tifosi, non è un ruolo che ci compete?. Con voce rigata quasi dalla rassegnazione, Righetti ha dunque concluso: “Credo che i biglietti nominali, specie in serie C, porteranno ad un repentino calo di presenze in trasferta. Se ripeteremo il gesto in occasione delle prossime trasferte? Non lo so, è da vedere?.
E a proposito dei biglietti nominativi precisiamo, per coloro che non ne fossero a conoscenza, che nel recarsi ad acquistare il tagliando valevole per la partita Monza-Samb nei sopraccitati punti vendita, lo sportivo dovrà comunicare le proprie generalità al rivenditore, il quale, a sua volta, registrati tutti i dati, provvederà ad inviarli alla società brianzola che, in ultimo, li girerà alla Questura di competenza.
Qualche indicazione per raggiungere lo stadio Brianteo, teatro della sfida tra i locali biancorossi e la Samb. Proviamo a suggerire un percorso per chi si muoverà in macchina o in pullman: imboccata l’A14 sino all’altezza di Bologna, occorrerà proseguire per l’A1 fino a Milano Sud. Da qui ci si immetterà sulla Tangenziale Est per 11 chilometri, dopodiché si proseguirà sulla Tangenziale Nord fino all’uscita Monza Sant’Alessandro. Da qui, tenendo la sinistra, si dovrà raggiungere Viale delle Industrie, da dove, proseguendo sulla direttrice principale, si passerà un incrocio con semaforo e due rotonde. Una volta imboccato Viale Stucchi, lo stadio lo si trova sulla sinistra.
A chi invece intenderà muoversi alla volta della Brianza in treno, segnaliamo che la stazione dista dalla stadio circa 3 chilometri. Da lì sarà necessario prendere via Azzone e svoltare alla seconda strada principale a destra: via Bergamo. Proseguendo sempre dritto sulla direttrice principale, si imboccherà Viale Sicilia, dove si troverà lo stadio sulla sinistra.
Per concludere segnaliamo che per la giornata di domenica nel centro brianzolo sono previste piogge, oltre ad una temperatura tra i 13 ed i 22 gradi.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 485 volte, 1 oggi)