Presso la sede della Giunta regionale una delegazione proveniente dal Sudafrica, in particolare dalla importante regione KwalaZulu – Natal, ha incontrato l’assessore alle attività produttive Gianni Giaccaglia, il direttore dell’Istituto Commercio Estero delle Marche, Di Giandomenico, ed operatori economici regionali interessati a conoscere meglio l’economia sudafricana e le relative opportunità commerciali.
Il Sud Africa sta mostrando forti segnali di ripresa e sviluppo (PIL + 3,7% ed esportazioni marchigiane +8,5 % nel 2004 rispetto al 2003) soprattutto nei settori della metalmeccanica e dell’abbigliamento.
L’assessore Giaccaglia, che ha portato i saluti del Presidente Spacca, assente per impegni istituzionali, ha sinteticamente presentato la situazione economico sociale della nostra regione.
La delegazione sudafricana, composta dall’amministratore delegato dell’agenzia di sviluppo economico, Naledi Moyo, dall’ambasciatore del Sudafrica in Italia, Lenin Shope, e da rappresentanti di enti ed imprese locali, è fortemente interessata ad approfondire la conoscenza delle nostre specializzazioni produttive. In particolare i settori del mobile, della pelletteria e delle calzature sono stati considerati i più interessanti per avviare possibili collaborazioni commerciali. Il direttore dell’Istituto per il commercio estero ha ricordato i legami già attivati con il Sudafrica, parlando di due recenti missioni economiche organizzate dall’Istituto in collaborazione con la Regione Marche. In particolare è stata ricordata l’iniziativa dello scorso luglio, organizzata in collaborazione con l’azienda speciale della Camera di Commercio di Ascoli, Piceno Promuove, che ha portato numerosi imprenditori e due consorzi calzaturieri marchigiani nel Paese africano.
La regione KwalaZulu – Natal rappresenta la seconda economia del Sudafrica, un terzo della produzione nazionale di scarpe è qui localizzato, come l’85 per cento dell’agroalimentare ed il 50 per cento dell’industria del legname. Importanti anche le dotazioni infrastrutturali, con porti ed aeroporti internazionali e collegamenti viari e ferroviari. Le specializzazioni manifatturiere principali sono similari a quelle presenti nella nostra regione. Di qui la proposta dell’assessore Giaccaglia di dar luogo alla sottoscrizione di un protocollo operativo, che coinvolga anche le associazioni di categoria, per sviluppare concretamente la collaborazione avviata.
“Oggi abbiamo incontrato una importante delegazione del Sudafrica – ha dichiarato l’assessore Giaccaglia – che sta girando tutta l’Europa per stringere collaborazioni economiche con realtà ritenute d’interesse. Il fatto che la via marchigiana alla qualità delle specializzazioni produttive sia stata inserita tra gli incontri programmati, testimonia che la validità del nostro processo di sviluppo è ben nota anche all’estero?. “Il basso costo del lavoro, la grande disponibilità di materie prime, la buonissima dotazione infrastrutturale e la similarità con le nostre specializzazioni produttive, sono il migliore auspicio per una proficua collaborazione. E’ per questo che auspico si possa dar luogo ad un vero e proprio protocollo d’intesa per formalizzare impegni operativi reciproci?.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 349 volte, 1 oggi)