SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Partenza in salita per il nuovo Grottammare. Cede 1-0 l’intera posta al Frascati. Non sono bastati la compattezza, la solidità e le diverse occasioni avute per tornare dal Lazio con il bottino. I biancoazzurri trovano la strada sbarrata allo scoccare del quarantacinquesimo del primo tempo quando i locali passano in vantaggio. La reazione dei ragazzi di Marocchi non è stata sufficiente a ribaltare il risultato.
Anche per la Cuprense esordio da dimenticare. In casa del Trodica si fa superare per 3-1. I gialloblu entrano in partita soltanto nella parte finale dell’incontro quando accorciano le distanze con De Marco e colpiscono una traversa con Buttafuoco.
L’Acquaviva perde 1-0 con l’Offida. Benché il tecnico Travaglini abbia dovuto fare a meno di diversi titolari, fuori per infortuni e squalifiche, gli aranciocelesti hanno ben figurato. La doccia iniziale del gol subito, è stata per l’Acquaviva stimolante. Tanti i tentativi per pervenire al pareggio, con Vagnoni che respinge un penalty a Borraccini, senza esito.
Male pure la Ripa. Gli amaranto vengono battuti 2-0, davanti al proprio pubblico, dalla matricola Monteprandonese. Gli avversari mettono a sicuro il risultato con due reti, una per tempo, a inizio e fine incontro. Non è servita la buona volontà dei ragazzi di mister Antognozzi.
Sorride il Porto d’Ascoli. Sul difficile campo dell’Azzurra Colli, i biancocelesti si impongono 1-0 grazie alla rete siglata dal neo acquisto Clementi. La squadra del tecnico Grilli si mostra già in palla, tante le occasioni create anche se sottoporta è mancato quel pizzico di cinismo che poteva regalare, alla fine, una goleada.
Cammin facendo il Centobuchi si ritrova in vetta, seppur accompagnato dalla Biagio Nazzaro in virtù del successo ottenuto per 1-0 ai danni del Fossombrone. I ragazzi di De Amicis volano alto, sette punti in tre partite.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 276 volte, 1 oggi)