SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Il primo ottobre prenderà il via il campionato di Serie C2 di basket ma la Joints Basket Club San Benedetto è già al lavoro da tempo per arrivare in maniera brillante all’esordio in tale campionato dove l’obiettivo principale per tutto lo staff tecnico e societario è quello di far bene e soprattutto far divertire ed attirare il pubblico sambenedettese al palasport “Speca”. In tale ottica va anche visto lo spostamento di giorno e di orario delle gare casalinghe ufficiali della formazione rossoblu che si terranno il sabato sera, alle ore 21:00.
La rosa a disposizione del neo tecnico Andrea Reggiani, presentata presso lo chalet “la Tartana?, è composta per una buona metà da atleti che hanno ben fatto la scorsa stagione sportiva. A questi si sono aggiunti quattro nuovi acquisti e nello specifico il capitano Federico Riccardi (play, dalla Stamura AN – B1), Francesco Ciardelli (ala grande, dal P.S. Elpidio – B2), Mauro Belelli (pivot, dal Recanati – C1) Fabio Ferretti (pivot, dal C. Fiorentino – C2). Lo staff a disposizione del tecnico Reggiani sarà coadiuvato dal preparatore atletico Lino Simonetti, dall’aiuto preparatore atletico Marina Cappelli e dal medico sociale Maurizio Parlato.
La squadra è molto giovane e dovrà puntare sulla velocità e su una buona difesa – sottolineava il neo coach Andrea Reggiani La rosa è quasi al completo anche se, onestamente, abbiamo qualche mancanza sotto canestro. Di obbiettivi è meglio non parlarla anche se far parte delle prime otto formazioni, e quindi entrare nei play-off, è alla nostra portata. Le squadre da battere a mio avviso saranno il Porto Recanati, il Cagli ed il Tolentino. Noi partiamo da outsider ma vogliamo far bene e portare quanto più pubblico possibile al palasport.?
Dello stesso avviso il capitano Federico Riccardi, arrivato in riviera con un anno di ritardo: “abbiamo la giusta mentalità e ci possiamo togliere delle buone soddisfazioni. Il nostro compito? Rendere la pallacanestro più popolare e riempire il palasport?.
Insomma, grandi intenzioni per il Basket Club San Benedetto, che anche quest’anno porterà avanti un’imponente macchina organizzativa volta a far giocare circa 300 ragazzi tra le giovanili ed il mini-bascket, per non parlare poi del basket femminile e della neo formazione ‘satellite’ del Junior Basket Club Grottammare. Soddisfazione ma anche grandi responsabilità da parte del Presidente Tonino Valori: “Cerchiamo di fare il massimo nelle nostre possibilità per far giocare tale sport a San Benedetto del Tronto e nel suo hinterland. Fatto sta che abbiamo raggiunto un’intesa con Montefiore per il basket femminile, con Grottammare per porre in essere un nuovo sodalizio il cui presidente, Carmine Chiodi, lavorerà a stretto contatto con noi. La nostra attività si disloca sia a Porto d’Ascoli, sia a San Benedetto. Insomma, abbiamo coperto tutta la costa e non solo. È impegnativo, ma fin quando possiamo portare avanti tale lavoro nella maniera migliore non ci tireremo indietro. Lo sponsor principale rimarrà la Joints ma se ne dovrebbe aggiungere uno di supporto e cioè la New Service 2. Vogliamo far bene?.
La parola passa quindi al campo nella speranza di rinverdire i fasti della pallacanestro sambenedettese che in passato ha fatto riempire o più volte il palasport “Speca?.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 822 volte, 1 oggi)