GROTTAMMARE – Può una struttura quale l’ittiturismo Fish diventare una discriminante tra la destra e la sinistra di Grottammare? A partire dallo scorso mese di marzo, attorno alla nascente struttura vi sono state polemiche a non finire: addirittura un alterco sarebbe finito alle mani, si sono scritti decine di comunicati stampa, vi sono state persino delle interrogazioni parlamentari.
Con la fine dell’estate, e dopo che l’ittiturismo Fish di Elvio Mazzagufo, marito della vicesindaco verde Maria Cristina Costanzo, ha intrapreso la sua attività, sono riprese nuovamente le polemiche sul tema.
Lungi da noi l’idea di censurare qualsiasi opinione (non l’abbiamo mai fatto e mai lo faremo), crediamo anche che, giunti a questo punto della discussione, le parole servano a poco: se la storia di Elvio Mazzagufo, legata all’ittiturismo Fish, è facilmente ricostruibile attraverso gli articoli correlati e quindi, in questa sede, ne risparmiamo un non interessantissimo sunto, le accuse firmate dai consiglieri di centro-destra continuano: Raffaele Rossi, Roberto Marconi, Mariagrazia Concetti, Filippo Olivieri, Mariano Ascani, Francesco Palestini e Daniele Voltattorni ci hanno inviato un documento datato 24 novembre 2004, nel quale la Dirigente del Servizio dott. Ubaldo Meconi scrive al sig. Giuseppe Guerrieri del Servizio Sviluppo Economico del Comune di Grottammare: “In seguito alla richiesta inoltrata dal sig. Elvio Mazzagufo e pervenuta attraverso il comune di Grottammare, si comunica che la Regione Marche, attraverso lo scrivente servizio, sta predisponendo un regolamento in materia. Dato che tale regolamento dovrà essere approvato prima dalla Giunta e poi dal Consiglio Regionale, al momento nn sussistono norme e provvidenze regionali in materia e pertanto non è possibile rilasciare alcuna autorizzazione“.
In relazione a questo documento, i consiglieri di minoranza grottammaresi scrivono: “L’attività di ittiturismo, (ristorante di pesce) che verosimilmente è l’unica attualmente svolta, sembra carente delle necessarie autorizzazioni?.
Fino ad ora, non abbiamo alzato la cornetta per parlare nuovamente con Elvio Mazzagufo, il quale, a seguito di questo articolo, avrà interesse a dimostrare di possedere tutte le autorizzazioni necessarie: ci siamo limitati a verificare il sito istituzionale www.pesca.marche.it, nel quale, alla sezione ittiturismo, sono segnalate tutte le imprese di ittiturismo che operano nella Regione Marche tra cui l’imbarcazione Coca Cola di Elvio Mazzagufo (pagina aggiornata al 26 aprile 2005, quindi una data successiva a quella della lettera di cui alla foto). Se ci sono degli errori o nostre imprecisioni, cercheremo prontamentte di verificarle nelle sedi opportune (Regione Marche e Comune di Grottammare).
La palla torna a Mazzagufo.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 751 volte, 1 oggi)