SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Dagli albergatori sambenedettesi arrivano 40 mila euro nelle casse della Samb: sono bastati appena due giorni di lavoro per il presidente dell’Assoalbergatori Domenico Mozzoni e per il bravo Andrea Perugini, dipendente dell’associazione, per coinvolgere le strutture di accoglienza di San Benedetto e dintorni al fine di aiutare economicamente la Samb di Mastellarini.
Gli albergatori hanno sottoscritto le tessere “vip? da mille euro cadauna: delle 84 strutture esistenti ha risposto circa il 30%, alcune delle quali hanno anche sottoscritto più di una tessera di abbonamento (si tenga presente che qualcuno si era già abbonato personalmente). Inoltre tra la Samb e l’Assoalbergatori vi sarà un altro accordo: i ritiri pre-gara delle partite interne vedranno la Samb ospitata di volta in volta in uno degli alberghi che hanno sottoscritto delle tessere “vip?. A partire da Samb-San Marino, la squadra di Galderisi effettuerà il ritiro presso l’Hotel Relax di Mozzoni, e quindi, a girare, negli altri hotel sambenedettesi. Per la Samb, un risparmio di circa 30-35 mila euro. Non è da trascurare il fatto che
“La Samb è un veicolo di promozione del nostro territorio – ha spiegato Mozzoni – Quasi tutti i turisti che frequentano il mio albergo conoscono la Sambenedettese. Abbiamo dunque colto questa occasione di collaborare?. Mozzoni ha spiegato che anche negli anni scorsi si registravano diversi abbonamenti tra gli albergatori: “Siamo una categoria che, però, di solito, resta in silenzio. Qualcuno pensa che lo scorso anno abbiamo sottoscritto una sola tessera, ma non è così: io stesso avevo acquistato una tessera vip, anche se poi frequento raramente lo stadio…?
“Questo per noi è un importante momento di collaborazione – afferma Gabriele Mastellarini, responsabile delle relazioni esterne – A seguito dell’accordo con gli albergatori si sono registrati movimenti importanti anche dei commercianti, degli industriali, dei costruttori e dei concessionari di spiaggia?.
“Qualcosa si muove – dice dal canto suo il presidente Umberto Mastellarini – Lo scorso anno la città sembrava distaccata rispetto alla Samb, adesso invece vedo molto interesse nei confronti di questa squadra?.
E chissà che non possano maturare le idee auspicate da Domenico Mozzoni: una festa fra tutti i tifosi della Samb, con la cucina degli alberghi di San Benedetto, per finanziare la società; o un “Samb Day?, con i negozi aperti per una domenica e una percentuale degli incassi destinati alla Samb. Addirittura, in occasione del cinquantennale della prima promozione in Serie B (1955-56), quando i pescatori sambenedettesi finanziarono la squadra dell’allora presidente Roncarolo, si ipotizza di ripetere un’esperienza del genere.
SPONSOR. La Samb ha ufficializzato il nome del suo secondo sponsor: sarà l’azienda Tricomedic.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 601 volte, 1 oggi)